Un nuovo bistrot - caffè gourmet per gli amanti della buona tavola

A gestirlo Alessandro Rizzo, pluripremiato a livello nazionale per i suoi prodotti. Sabato il taglio del nastro per un locale aperto da mattino a sera

Un ristorante bistrot nel cuore di Tarcento sarà inaugurato sabato pomeriggio alle 17, all’angolo tra via Pretura Vecchia e piazzale Don Francesco Placereani.

La gestione

A gestire la nuova attività Alessandro Rizzo, che da anni è a capo del forno Rizzo di via Morgante, recensito come uno dei migliori esercizi d’Italia da guide prestigiose. Alessandro, affiancato dalla moglie Catia, si appresta a vivere da sabato una nuova sfida. Il locale, infatti, non proporrà solo il servizio di panificio e caffetteria, ma si trasformerà in un ristorante - bistrot aperto dalle 7 del mattino fino a sera, dove sorseggiare un caffè, degustare piatti gourmet, pizze e panini oltre che imperdibili dessert. Dietro ai fornelli e in sala ci sarà uno staff preparato e competente che guiderà il cliente nella scelta dei piatti e dei vini più adatti. Resterà inalterata l'attenzione per le materie prime utilizzate, selezionate attentamente e di qualità.

Gli interni

Il locale si caratterizza per pavimenti color legno, sedute comode e accoglienti, illuminazioni curata nei minimi particolari così come l’impianto audio e la presenza di molti schermi per seguire tg e trasmissioni tv. In entrata un grande tavolo dell’amicizia per compagnie numerose ed infine una sala indipendente riservata a feste di compleanno ed eventi aziendali.  

IMG_6702-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiude il Caffè dei Libri. Per i titolari è stato "un incubo crudele"

  • Locale da incubo invaso dai topi e dai loro escrementi

  • Il Malignani rischia la chiusura: scuola, Comune e sindacato uniti per evitarlo

  • Scomparso tra Sappada e Forni Avoltri, trovato il corpo nel letto del Piave

  • Pianista prodigio friulana a 10 anni rappresenterà l'Italia ad Amburgo

  • AAA Gestore di rifugio montano cercasi

Torna su
UdineToday è in caricamento