Buona la prima per "Udine sotto le stelle", ma incomprensioni per le auto usate come "dissuasori fisici"

Udine ha risposto con entusiasmo al primo weekend dedicato a "Udine sotto le stelle". Incomprensioni e lamentele per l'utilizzo di automobili come dissuasori fisici, scambiate invece per "parcheggi selvaggi".

Auto utilizzare come dissuasori fisici

Successo per il primo weekend di "Udine sotto le stelle", con un centro storico gremito per l'intero pomeriggio di ieri e arricchito da musica e tavolate letteralmente "on the road" grazie ai commercianti che hanno saputo accogliere con entusiasmo e cordialità i numerosi avventori.

Complice anche il bel tempo, la città si è dunque riempita, confermando in partenza, il successo dell'iniziativa che punta ad un rilancio del centro storico anche grazie alla pedonalizzazione di molte zone in favore dell'utilizzo del suolo pubblico da parte dei commercianti locali.

Una pedonalizzazione non compresa dai più, come ci conferma anche un commerciante in zona Via Gemona.

Diverse sono state infatti le lamentele e le segnalazioni per le vetture parcheggiate in modo trasversale nelle zone chiuse al traffico per l'iniziativa (scambiate per parcheggi abusivi) ed utilizzate, nel rispetto della normativa anti-terrorismo, come dissusori fisici.

5a9ada57-809a-4dd7-aacf-db17f9ab9a39-2

L'assessore Alessandro Ciani

"In presenza di eventi che richiamano un elevato numero di persone la normativa anti-terrorismo impone la chiusura fisica delle strade - racconta l'assessore alla sicurezza Alessandro Ciani - Durante eventi come Friuli Doc vengono utilizzati i Jersey come dissuasori fisici, ma per "Udine sotto le stelle", per garantire il passaggio dei residenti, abbiamo concordato l'utilizzo delle vetture. Questi eventi - conclude - non vogliono creare disagi ai cittadini, ma dare respiro alla città. Mi rendo disponibile per eventuali suggerimenti al riguardo".

Udine sotto le stelle

"In molti si fermano per segnalare le auto in divieto di sosta senza leggere il biglietto posto sul cruscotto che le identifica come dissuasore fisico - racconta una delle commercianti della zona - Il nostro lavoro viene continuamente interrotto, a discapito ovviamente dei clienti".

Udine sotto le stelle terrà compagnia ai cittadini udinesi per tutti i fine settimana estivi fino al 31 ottobre in alcune zone di della città. L'idea di creare delle zone libere dal traffico per dare respiro a esercenti e commercianti è partita con successo e coinvolgerà per tutto il periodo oltre al primo tratto di Mercatovecchio, anche le vie Poscolle, Gemona e Aquileia e Largo dei Pecile. le zone saranno chiuse al traffico a partire dalle 18.30 di ogni venerdì e per tutto il fine settimana in questo modo: venerdì e sabato dalle 18.30 alle 23, domenica dalle 10 alle 23

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Mille ordini a settimana: nessuno ferma più i friulani del delivery esotico

  • L'omino Michelin sorride ai ristoranti friulani, ecco le stelle 2021 della famosa Guida

  • Vaccino anti Covid-19, ecco il piano del Friuli Venezia Giulia

  • Dati in miglioramento: oggi la decisione del governo sul nuovo colore del Fvg

  • Nuovo record di contagi in FVG, oggi 1432 nuovi positivi e 25 morti

Torna su
UdineToday è in caricamento