rotate-mobile
Cronaca Lignano Sabbiadoro

Stupro di Lignano, per la Procura la 18enne era consenziente: le prove nelle chat

L'episodio risale all'estate 2021. Nessuna violenza sessuale ma un rapporto consenziente secondo la Procura di Udine. Secondo quanto si apprende le prove sarebbero state rinvenute negli smartphone nelle chat dei ragazzi

Secondo la Procura della Repubblica di Udine non ci fu violenza nell'agosto dello scorso anno, in un appartamento per vacanze di Lignano Sabbiadoro, quando 5 giovani ragazzi consumarono un rapporto sessuale con una 18enne che successivamente li denunciò. 

Per questa ragione, la Procura ha chiesto l'archiviazione del caso.

Decisive sono state le chat e le altre tracce social in cui si evince che il rapporto era consenziente e l'appuntamento concordato. Il legale della famiglia della presunta vittima si è opposto all'archiviazione. Il GIP di Udine si è riservato di decidere dopo la lettura di tutti gli atti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupro di Lignano, per la Procura la 18enne era consenziente: le prove nelle chat

UdineToday è in caricamento