rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Centro / Via della Prefettura

Studentessa di medicina no Green pass: "in Uniud clima d'odio contro di noi"

Asia Martina, in rappresentanza degli studenti "No Green pass" di Udine ha chiesto al Prefetto l'abolizione della certificazione per frequentare le lezioni universitarie in presenza

«Parlo in rappresentanza di un nutrito numero di studenti che sta riscontrando un ambiente sempre più impegnativo e stressante», così Asia Martina, studentessa di medicina all'Università degli studi di Udine si racconta dopo l'incontro con il Prefetto, a margine della manifestazione "No Green pass" che si è svolta oggi a Udine. «Qualcuno sta entrando con i tamponi, perché non ha la possibilità di seguire da casa, visto che la maggior parte dei docenti non fa neanche le registrazioni. Io stessa appunto sto continuando ad andare avanti con i tamponi e non so fin quando potrò sostenere economicamente questa spesa», ci racconta fuori dalla Prefettura. 

«Il clima sempre più teso non solo per quanto riguarda i docenti anche con frasi molto pesanti e violente contro i non vaccinati e contro chi comunque non ha il Green pass, ma anche per gli studenti stessi che vengono spesso aizzati dai docenti e in generale dal personale universitario a fare controlli sui colleghi e questa è la cosa più brutta che possa succedere dentro ad un ambiente universitario».

Violenza verbale e clima pesante

Il racconto della studentessa prosegue con una testimonianza personale. «Io stessa sono stata ad esempio vittima diretta di episodi in cui miei compagni di corso mi additavano per farmi controllare dal personale universitario, ovviamente in regola poi sono entrata. Il clima è sempre più teso: io con i miei amici contro il Green pass siamo chiamati da studenti che non consociamo che ci chiedono come affrontare questo periodo perché seguire le lezioni sta diventando sempre più difficile. Non solo non possiamo entrare in presenza senza Green pass, ma quando possiamo entrare diventa difficile seguire le lezioni e proseguire con il nostro ciclo di studi».

Delegazione di manifestanti dal Prefetto di Udine

delegazione prefetto-2

Le richieste

Al Prefetto, e in generale, gli studenti hanno una richiesta ben precisa: che venga tolto l'obbligo del Green pass. «Chiediamo l'abolizione del Green pass e di poter entrare in modo libero a seguire le lezioni anche perché il diritto allo studio è sancito dalla nostra Costituzione. Speriamo che questo clima di odio che c'è da parte dei nostri colleghi abbia fine al più presto possibile», conclude la studentessa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studentessa di medicina no Green pass: "in Uniud clima d'odio contro di noi"

UdineToday è in caricamento