Gli studenti del Malignani alla Rolls Royce: l’anno scolastico inizia con la conclusione di un importante progetto europeo

Grazie al Progetto Europeo LLP-COMENIUS "Bridging an expanded learning arena - Strategies for building mutual links between education and working life" quindici studenti hanno potuto visitare alcune aziende in Norvegia e in Scozia. E' un’opportunità di conoscenza ed esperienza capace di aiutarli ad effettuare scelte motivate e fondate.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Lavorare all'estero? E' un'opportunità da cogliere per la quale ci si può preparare fin dalle scuole superiori grazie al progetto europeo Comenius. L'ISIS "A. Malignani" di Udine ha partecipato come partner della Haram vidaregåande skule di Brattvåg (Norvegia) e della Armadale Academy di Armadale (Regno Unito, Scozia) al Progetto Europeo LLP-COMENIUS "Bridging an expanded learning arena - Strategies for building mutual links between education and working life" finanziato con il sostegno della Commissione europea nell'ambito del programma Europeo Lifelong Learning Programme. Quindici studenti e studentesse delle ultime classi dell'Istituto Tecnico e del Liceo delle Scienze Applicate hanno potuto visitare aziende di spicco dei due paesi che operano in contesti internazionali. Tra queste la Rolls Royce - Marine Automation di Longva, leader mondiale per le soluzioni di automazione e controllo di imbarcazioni che produce una vasta gamma di sistemi integrati adatti ad ogni tipo di imbarcazione e la I.P. Huse A/S di Harøy, specializzata nella lavorazione di strutture di grandi dimensioni (tagli di piastre di 300 mm. di spessore; lavorazione di ruote dentate di oltre 4 m. di diametro; lavorazione di pezzi fino a 100 t.), ambedue in Norvegia. In Scozia gli studenti hanno realizzato attività di progettazione, costruzione e marketing di strutture in calcestruzzo al Centro di formazione Sibbald, dedicato specificatamente al settore della fornitura di servizi di costruzione.

A loro volta gli studenti stranieri, grazie alla collaborazione con Confindustria, hanno potuto visitare gli impianti delle Officine Meccaniche Danieli, della COFIM and Mechanics, delle Ferriere Nord e avere dei colloqui sia con il personale del Dipartimento Risorse Umane delle aziende che con tre agenzie interinali, Adecco Italia, ManpowerGroup e Randstad Italia.

Un'esperienza formativa importante, ma anche un'esperienza umana formativa e apprezzata dai giovani allievi che, nel corso delle cinque mobilità sono stati reciprocamente ospitati in famiglia e hanno così potuto conoscere culture diverse, comprendere le differenze che esistono tra paesi diversi, ma anche trovare il modo di superarle per collaborare insieme in un contesto internazionale, sviluppare la consapevolezza della loro comune identità europea e prepararsi ad affrontare un inserimento occupazionale in un mercato del lavoro transnazionale.

Torna su
UdineToday è in caricamento