Entrano alla scuola media e distruggono una struttura, denunciati tre ragazzini

I minorenni, in orario extrascolastico, si sono intrufolati nella palestra della media "Valussi", facendo danni per diverse centinaia di euro

Hanno aspettato che suonasse l'ultima campanella, poi si sono intrufolati nella palestra della scuola Valussi e, una volta dentro, hanno completamente rovinato il materasso tatami, rendendolo inutilizzabile. Protagonisti dell'atto vandalico tre studenti minorenni, che sono stati denunciati dai carabinieri. Il fatto, ricostruito dai militari dell'arma con l'ausilio degli insegnanti dell'istituto, è accaduto diversi giorni fa. Nel frattempo i ragazzi sono stati ascoltati dai docenti, che hanno coinvolto anche i genitori. Il danno, visto che con ogni probabilità il tappeto dovrà essere sostituito, si aggira intorno agli 800 euro. 

La palestra della scuola media "Valussi"

Schermata 2020-02-14 alle 09.53.19-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le migliori pasticcerie di Udine secondo TripAdvisor

  • Esce la bio di Taylor Mega: la recensione del libraio udinese ha più successo del libro

  • Nuova apertura al Città Fiera: 2mila metri quadrati dedicati ai più giovani

  • Il piccolo Michael perde la vita a soli cinque anni

  • Un uragano terrorizza il mar Ionio, il suo nome è "Udine"

  • Professore infetto da Coronavirus, 115 studenti in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento