rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca

Strage di viale Ungheria, Udine non dimentica i suoi caduti

Sono stati ricordati oggi, nel 24° anniversario della strage, Paolo Cragnolino, Adriano Ruttar e Giuseppe Guido Zanier

Erano le ore 5.49 dell’antivigilia di Natale del 1998 quando un boato ruppe il silenzio di una fredda alba, scuotendo l’intera città di Udine. Una strage che la comunità udinese non ha mai dimenticato, in cui la vita di tre poliziotti venne travolta dall’esplosione di una bomba appesa alle serrande di un negozio di viale Ungheria. Dei due equipaggi della Squadra volante giunti sul posto a seguito di una segnalazione d’intervento, solo un agente si salvò, pur ferendosi gravemente.

In occasione dell'anniversario della strage, in cui persero la vita Paolo Cragnolino, Adriano Ruttar e Giuseppe Guido Zanier, nel corso dell’annuale cerimonia di commemorazione, sono stati deposti due omaggi floreali alla lapide posta in viale Ungheria e al monumento a loro dedicato in largo Ospedale Vecchio. Il cappellano della Polizia di Stato di Udine ha officiato una santa messa nella chiesa Santo Spirito delle Suore Ancelle, alla presenza dei familiari dei tre colleghi, del questore, del prefetto, del sindaco di Udine. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di viale Ungheria, Udine non dimentica i suoi caduti

UdineToday è in caricamento