menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

70° anniversario eccidio di Porzûs : probabile visita in Friuli di Matteo Renzi

Alla cerimonia, prevista il prossimo 8 febbraio a Porzûs (Attimis) per il ricordo della strage dei 17 "fazzoletti verdi" di orientamento cattolico e laico-socialista, è sempre più plausibile la partecipazione del Primo ministro italiano

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi si è detto disponibile a presenziare, l'8 febbraio prossimo, alla cerimonia che si terrà in occasione del 70° Anniversario dall'eccidio di Porzûs. A riferire la notizia è stato il presidente dell'Anpi di Pordenone, Giuseppe Mariuz, che terra' l'orazione in memoria al cimitero di Udine. Presso un gruppo di malghe in località Topli Uork, in seguito dette "malghe di Porzûs", in comune di Attimis, fra il 7 e il 18 febbraio 1945, si verificò uno dei più tragici e controversi eventi della Resistenza italiana perpetrata da un gap garibaldino contro un distaccamento osovano. Morirono 17 "fazzoletti verdi" .

"E'' sicuramente giusto e doveroso - ha riferito Giuseppe Mariuz - che su quelle vicende esecrabili che videro partigiani uccidere altri partigiani in un contesto di rivendicazioni territoriali e di scontro ideologico, si mantenga viva la memoria. Allo stesso tempo pero', questo non puo' inficiare il valore unitario della Resistenza, che in questa Regione registro' una lotta dura e lunga contro la barbarie nazifascista a prezzo di devastazioni, sangue e sacrifici, tanto che le citta' di Udine e Pordenone con i rispettivi territori provinciali sono decorate di medaglia d'oro al valor militare".

Sempre l'8 febbraio l'Anpi di Udine e di Pordenone e il Comune di Udine commemoreranno il 70° anniversario della fucilazione di 23 ostaggi partigiani, sia garibaldini che osovani, prelevati dalle carceri di Udine come rappresaglia per l'azione compiuta dal gruppo di "Romano il Mancino", che il 7 febbraio 1945 aveva portato alla liberazione di 73 partigiani, piu' due sacerdoti e tre militari alleati. "Il presidente Renzi potrebbe pertanto dimostrare nella sua visita dell'8 febbraio in Friuli che intende onorare la Resistenza non solo a Porzûs, ma partecipando al cimitero di Udine alla commemorazione dei partigiani vittime della ferocia nazista e dal criminale servilismo fascista", conclude Mariuz.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il friulano LuTheSinger nudo in Tv per cercare l'anima gemella

Attualità

Coronavirus, contagi e decessi sono in aumento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento