La storia: "Col Covid è crollato tutto, ma grazie a un vostro articolo sono ripartita"

La storia di Sara, estetista con un centro ben avviato in provincia, che ha trovato la forza e le idee per resistere alla crisi grazie a un suggerimento trovato su UdineToday.it

Il lockdown, la crisi e il timore di perdere tutto quanto. Poi, grazie a un nostro articolo, la speranza, che si è concretizzata in un riscatto, salvando azienda e posti di lavoro. Il racconto di Sara, una nostra lettrice, titolare di un centro estetico in provincia di Udine.

Ho un centro estetico in provincia di Udine, attività che gestisco con passione e determinazione insieme a un'altra persona da quasi 10 anni, con 5 dipendenti. Ultimamente stavo facendo fatica a pagare tutte le spese e i clienti preferivano fare meno trattamenti per risparmiare, però sul filo del rasoio riuscivo a mandare avanti l'attività. 

Poi è arrivato il Covid e tutto, da un giorno all'altro, è crollato. Zero entrate e migliaia di euro di uscite. Ho provato a fare di tutto, ma non sapevo dove sbattere la testa, perché già prima la situazione era difficile e poi è diventata insostenibile. Sapendo quello che sarebbe successo alla fine delle chiusure il futuro del centro, mio e delle dipendenti mi pareva segnato. 

Ho chiamato il commercialista per vedere cosa si poteva fare e tra i vari debiti e il fatturato a zero l'unica alternativa era chiudere, così da evitare ulteriori perdite che avrebbero solo reso la mia vita un inferno. 

Non ho mai portato a conoscenza della situazione clienti, dipendenti o familiari, perché sono troppo orgogliosa quindi non potevo permettermi questa umiliazione. Non avevo alternative. Poi, a metà maggio, leggo il vostro articolo che parla del portale salvitali del gruppo Boldarino. Prendo il telefono e chiamo, mi fanno parlare direttamente con Michael Boldarino. Ero agitata e titubante, ma ho trovato una persona competente e soprattutto umana.  

Ci siamo sentiti telefonicamente un po' di volte. Mi ha fatto molte domande per capire la situazione. Dopo qualche giorno ci siamo incontrati e mi ha dato un piano di rilancio per l'attività, con diverse soluzioni innovative per ottimizzare costi e aumentare il fatturato (per me già i social erano una cosa nuova). In più mi ha fatto parlare con vari consulenti e mi ha fatto alcune campagne sui social. La cosa più bella è che non ha voluto nessun tipo di compenso.  

Alla fine del percorso, grazie al totale supporto che mi è stato fornito, sono riuscita a tenere aperta l'attività.  Quindi che dire, io sono rinata e veramente contenta.  Questa, in poche parole è stata la mia esperienza.  Grazie ancora anche a voi per avermi dato la possibilità di scoprirla. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mille ordini a settimana: nessuno ferma più i friulani del delivery esotico

  • Da modello a disastro: la lettera di denuncia dei medici del Pronto Soccorso di Udine

  • Natale 2020 solo tra conviventi, ma ci sono possibilità anche per fidanzati e nonni

  • Coronavirus, oltre 700 contagi e 25 morti: Gimbe ci dà come la regione più in difficoltà

  • Dati in miglioramento: oggi la decisione del governo sul nuovo colore del Fvg

  • Niente spostamenti a Natale e Capodanno, vietato uscire dal Comune

Torna su
UdineToday è in caricamento