Dalla malattia alla rinascita grazie alla cannabis

La storia dell'udinese Luca Cabras: dopo aver scoperto e approfondito la cura migliore per se stesso, ha deciso di aprire un negozio a Udine dedicato ai prodotti che sfruttano i principi terapeutici dei cannabinoidi

Ha mollato tutto per seguire un nuovo sogno, un sogno che fino a quel momento lo aveva rigenerato, dandogli sollievo e benessere. Lui si chiama Luca Cabras e non è una caso se il negozio che ha aperto due anni fa in via Martignacco si chiama per l'appunto "Dream Zone". "L'idea di aprire un negozio sulla cannabis nasce nel 2016 - premette il titolare dell'attività commerciale- , ma l'amore per questa pianta straordinaria risale al 2014, ovvero quando coprii che soffrivo di una malattia autoimmune. Da un giorno all'altro una patologia cronica stravolse la mia vita, tra terapie pesanti e ricoveri forzati". 

Lo studio

Ma, fortunatamente, quelli che ora sono solo brutti ricordi del passato, lo spinsero poco a poco altrove, prima a cercare la migliore cura per sé, poi all'inizio di una nuova avventura. "Conoscevo già la cannabis,ma ne ignoravo le sue fantastiche proprietà. Grazie alla canapa, che diede supporto ad una terapia di base, ripresi infatti a svolgere una vita normale". Da lì in poi la sua passione per questa pianta andò sempre crescendo, portandolo a scoprire e apprezzare i suoi tantissimi utilizzi a cui il vegetale si presta. "Iniziai, così, ad approfondire le mie conoscenze sulla cannabis sui libri e ad andare alle fiere di settore. La canapa è utlizzata nei più svariati campi: dalla bioedilizia, ai tessuti, dagli alimenti, ai farmaci. Praticamente di questa pianta non si butta nulla", spiega Cabras, richiamando in noi il famoso detto che vige sui suini. 

Il nuovo corso

"Un anno fa alla fine ho preso la decisione di abbandonare il mio vecchio lavoro per dedicarmi a tempo pieno a quello che è diventata la mia realtà, ovvero- precisa orgoglioso - un negozio dedicato interamente alla cannabis". L'argomento cannabis è ancora poco conosciuto, ma l'interesse da parte delle persone di ogni età è crescente. Parallelamente anche i pregiudizi che circolano nei suoi confronti stanno pian piano scomparendo. "Il mio obbiettivo - prosegue Luca Cabras - è quello di sensibilizzare le persone facendo conoscere i benefici della cannabis. Trattiamo prodotti cosmetici come shampoo,saponi e creme per il trattamento di artriti, psoriasi ed altri problemi della pelle, poi ancora alimenti come le farine, la pasta e l'olio, ma anche liquori e birre, borse e tessuti rigorosamente in canapa. Vendiamo articoli per fumatori, infiorescenze femminili di cannabis sativa ed ovviamente olii al Cbd cannabinoide, utilizzato per svariati problemi di salute, come nel mio caso". 

"La speranza è che in regione sempre più aziende decidano di abbracciare questa filosofia e ritornino a coltivare una pianta dalle poche pretese, con un bassissimo impatto ambientale, e dalle straordinarie proprietà. L'Italia - ricorda il titolare con orgoglio - una volta era il secondo produttore mondiale di canapa. Si tratterebbe di un ritorno al passato guardando al futuro".

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Box doccia: tutti i rimedi e le soluzioni per pulirlo

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Sesso nudi in strada davanti a tutti in pieno giorno a Lignano, denunciati due giovani

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Anche due pizzerie udinesi nella classifica di 50 Top Pizza

  • Violenza sessuale su una bambina di 9 anni in un locale del Cividalese

  • Una mail ha distrutto le speranze di Gianpiero, "stadio del cancro troppo avanzato"

  • Mette in vendita la sua auto e si ritrova con 10mila euro in meno in tasca

Torna su
UdineToday è in caricamento