menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stazione deserta: il desolante spettacolo degli spazi interni

Resistono un bar e un tabacchino. Per il resto nessuna anima viva all'interno degli esercizi commerciali ricavati dopo la ristrutturazione di alcuni anni fa

“Infiniti metro quadrati per il tempo libero e lo shopping”. Così, anche elencando una serie di numeri riferiti a tutta la superficie coperta in 100 e più città italiane, recita il cartello che campeggia all’interno della stazione ferroviaria di Udine, celebrativo dell’operazione che alcuni anni fa trasformò la location da mero luogo di arrivi e partenze a spazio commerciale 2.0. Bei tempi, se non altro per i presupposti vedendo com'è messa la situazione adesso. 

Di quella specie di slogan sopravvivono infatti solo le idee, visto che la zona è semideserta. Sono attivi lo storico bar e un altro esercizio commerciale. Per il resto tutto è sfitto, in una delle zone più trafficate e frequentate della città. 

SOTTOPASSAGGIO COME DORMITORIO. La situazione non è agevole nemmeno dal punto di vista umanitario. Come da testimonianzia di un nostro lettore (foto scattata nelle prime ore del mattino del 10 settembre) il sottopassaggio che collega viale Europa Unita a via della Cernaia viene usato come riparo dalle condizioni metereologiche che si stanno facendo avverse. 

Screenshot 2015-09-16 15.16.08-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento