Cronaca Centro / Viale Trieste

Statua da 30mila euro rubata nel 1981 restituita dai carabinieri friulani

L'opera era stata sottratta in Salento, alla Chiesa della Collegiata di Santa Maria Assunta di Galatone

L'opera rubata

I Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale di Udine restituiscono alla Diocesi salentina di Nardò-Gallipoli una statua lignea raffigurante San Vito, rubata nel 1981 dalla Chiesa della Collegiata di Santa Maria Assunta a Galatone. Si tratta di una statua lignea policroma comprensiva di reliquia al petto raffigurante San Vito, risalente al XVII secolo. L’opera, in ottime condizioni di conservazione, del valore di 30mila euro, era stata messa in vendita da un cittadino lussemburghese ignaro della provenienza delittuosa del bene.

L'indagine

La messa in vendita del manufatto era stata accertata dai militari del reparto dell’Arma dei Carabinieri, specializzato nel contrasto dei reati commessi ai danni del patrimonio culturale nazionale, nel corso di attività di monitoraggio dei siti web che trattano la compravendita di oggetti d’arte. I risultati degli accertamenti svolti sono stati comiunicati alla Procura della Repubblica di Lecce che, attraverso l’emissione di un ordine europeo di indagine all’omologo lussemburghese predisposto dalla titolare delle indagini Paola Guglielmi, ha ottenuto il sequestro dell’opera, recuperata e rimpatriata dai Carabinieri del Nucleo Tpc di Udine. 

La consegna

La cerimonia si terrà il 14 dicembre alle 18, nello stesso luogo sacro da dove l'opera venne trafugata. Presenti il maggiore Lorenzo Pella, Comandante del Nucleo carabinieri Tpc udinese, il sindaco di Galatone Flavio Filoni, il comandante provinciale dei carabinieri di Lecce, colonnello Paolo Dembech e il soprintendente per le Province di Brindisi, Lecce e Taranto Maria Piccarreta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Statua da 30mila euro rubata nel 1981 restituita dai carabinieri friulani

UdineToday è in caricamento