Stacca la corrente al locale e il cibo del congelatore marcisce: danni per 8mila euro

Una 56enne residente in provincia è stata incastrata grazie al servizio di video sorveglianza del pubblico esercizio

Stacca la corrente al locale – apparentemente senza alcun motivo – e il cibo del congelatore va a male, producendo un danno complessivo di 8mila euro. Per questa ragione una 56enne residente in provincia è stata denunciata a piede libero ai carabinieri della stazione di Feletto Umberto per l’ipotesi di reato di “atti persecutori e danneggiamento”. A lamentare la situazione la titolare del pubblico esercizio (che si trova nel territorio del comune di Udine), una 46enne. L’autrice dei danneggiamenti ha agito in più riprese, tra il 2018 e il 2019, venendo identificata grazie alle telecamere del servizio di video sorveglianza del locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le migliori pasticcerie di Udine secondo TripAdvisor

  • Esce la bio di Taylor Mega: la recensione del libraio udinese ha più successo del libro

  • Nuova apertura al Città Fiera: 2mila metri quadrati dedicati ai più giovani

  • Il piccolo Michael perde la vita a soli cinque anni

  • Un uragano terrorizza il mar Ionio, il suo nome è "Udine"

  • Professore infetto da Coronavirus, 115 studenti in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento