Consigliere comunale in divisa nazista, si tratta di Gabrio Vaccarin

L'uomo si è fatto ritrarre in una foto che, una volta in rete, ha suscitato diverse polemiche e reazioni politiche prima fra tutte da parte del coordinatore regionale di Fratelli d'Italia Walter Rizzetto

Ritratto in una foto mentre era vestito da Ss con alle spalle una foto di Hitler. Nei guai Gabrio Vaccarin, consigliere comunale di Nimis che con quello scatto ha letteralmente creato il caos in rete.

Sul fatto è immediatamente intervenuto anche il coordinatore regionale di Fratelli D'Italia, deputato Walter Rizzetto, e il coordinatore provinciale, Gianni Candotto, che in una nota congiunta affermano: "Abbiamo appreso da qualche ora dell’esistenza di una foto che pare risalga ad un Carnevale del 2010 e ritrae il consigliere comunale di Nimis, Gabrio Vaccarin, in abiti che richiamano un periodo storico fortunatamente concluso. E’ d’obbligo precisare che il consigliere in questione non è iscritto a Fratelli d’Italia, ma eletto nel 2016 in una nostra lista. Abbiamo comunque chiesto a Vaccarin di togliere immediatamente il nome di Fratelli d’Italia al gruppo consiliare del Comune di Nimis. Non possiamo prendere ulteriori provvedimenti in quanto, si ribadisce, non è un nostro iscritto. Se avessimo appreso prima di questa vicenda, avremmo fatto le dovute valutazioni in modo tempestivo”. Il coordinatore regionale Rizzetto, conclude precisando: “Sembra si tratti davvero di una foto di Carnevale di qualche anno fa. Ma ciò non toglie che io nemmeno a carnevale vestirei con quella divisa e quei simboli, che non appartengono né a me né al movimento politico che rappresento in Friuli Venezia Giulia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le altre reazioni 

"Ora basta! Non si fanno carnevalate in divisa da SS. Queste persone si vergognino, non sono degne di ricoprire nessun incarico istituzionale. Chi esalta un folle dittatore che ha ucciso milioni di persone, mandate nelle camere a gas e nei forni crematori, chi esalta il regime nazista che proprio qui ha massacrato e bruciato i nostri paesi e regalato il Friuli ai cosacchi, deve essere isolato subito da ogni forza politica responsabile e cacciato da ogni Istituzione immediatamente". Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, a proposito della foto, diffusa in rete e rilanciata dai media, di Gabrio Vaccarin, consigliere comunale di Fratelli d’Italia a Nimis (Udine) ritratto in divisa da SS con accanto l'immagine di Hitler.
"Per l'ennesima volta le cronache nazionali parlano del Friuli Venezia Giulia - sottolinea Shaurli - per le gesta di una destra estrema, razzista e antisemita, violenta verso le donne e qualsiasi diversità. Qui la destra si preoccupa della reputazione regionale quando si chiede di analizzare gli errori nella nostra sanità, e intanto agli occhi dell’Italia e del mondo stiamo diventando la regione più reazionaria e retrograda".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

  • Turismo, il Friuli Venezia Giulia è penultimo nella reputazione nazionale

  • Migranti, la rabbia del sindaco di Gonars: "Pago di tasca mia e li porto tutti a Palazzo Chigi"

  • Vacanze in Croazia, quello che si deve fare quando si rientra in Italia

  • Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento