La guardia medica di San Pietro al Natisone spostata a Cividale

Il cambio di sede è attivo da lunedì 16 marzo scorso. "La riorganizzazione è un atto dovuto a prescindere dall'emergenza coronavirus"

La sede del servizio di continuità assistenziale - guardia medica di San Pietro al Natisone da lunedì 16 marzo ha cambiato la propria sede, spostandosi a Cividale del Friuli.

La decisione

“La riorganizzazione – comunicano dalla direzione dell’azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale – è un atto dovuto a prescindere dall'emergenza Covid-19, considerati i volumi di prestazioni della sede di San Pietro".

Lavoro coordinato

Con lo spostamento della sede, i due medici che lavoravano singolarmente nelle due sedi, distanti solo 6 chilometri, potranno così operare in modo coordinato. In questo periodo di emergenza sanitaria, ciò potrebbe tradursi in una riorganizzazione del lavoro. Un medico può essere dedicato alla attività telefonica e ambulatoriale, e il secondo dedicato alle visite domiciliari. La collaborazione tra gli specialisti, poi, consente la condivisione dei casi e uno scambio proficuo che presuppone anche la crescita professionale.

Raccomandazioni ministeriali

La decisione del cambio di sede, inoltre, consente di ottemperare a quanto previsto dalla raccomandazione ministeriale "Raccomandazione per prevenire gli atti di violenza a danno degli operatori sanitari. Gli atti di violenza a danno degli operatori sanitari costituiscono eventi sentinella che richiedono la messa in atto di opportune iniziative di protezione e prevenzione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Comunicazioni

Tale scelta è stata informata al sindaco di San Pietro e al referente medico del servizio di continuità. Sono stati informati anche tutti i medici di continuità assistenziale sia di Cividale che di San Pietro (e per conoscenza anche quelli della sede di Manzano), oltre ai medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta del distretto e dei distretti limitrofi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Covid 19: quattordicenne ricoverato a Udine in Medicina d'urgenza

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • Coronavirus, positivi alla Quiete, in ospedale a Palmanova, Udine e San Daniele

  • Coronavirus: 90 nuovi casi, tre decessi, due focolai a Martignacco e Gradisca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento