Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Centro

Sportello Antimobbing, 4000 colloqui in dieci anni di attività

Nel 2016: 199 i casi seguiti (129 donne, 64 uomini) e 448 colloqui effettuati. Consulenze in aumento (+13% sul 2015) Oggi, a palazzo Belgrado, presentazione del bilancio

(da sinistra) Teresa Dennetta Elisa Asia Battaglia Cristina Caparesi

E’ stato il decimo anno di operatività quello del 2016 per il punto di ascolto antimobbing della Provincia di Udine (attivo sia a Udine, nella sede di palazzo Belgrado, sia nella sede periferica Tolmezzo) che accoglie i lavoratori che hanno subito vessazioni sul posto di lavoro e attiva un percorso di accompagnamento personalizzato con l’assistenza fornita da un team di professionisti: l’avvocato Teresa Dennetta, la psicologa Gabriella Salanitro, il medico legale Antonia Serio, il medico del lavoro Andrea Campanile e la psichiatra Elisa Mattiussi. A coordinare l’equipe è la pedagogista Cristina Caparesi, ad accogliere gli utenti è l’operatrice Fede Fabbro. Oggi, lunedì 23 gennaio, a palazzo Belgrado, alla presenza dell’assessore provinciale Elisa Asia Battaglia il bilancio dell’attività svolta e il focus sul 2016 con la presentazione, da parte delle referenti, di alcuni casi emblematici conclusi durante l’anno.

Attività 2007-2016. Dall’apertura dello sportello (nato sulla base della lr 7/2005) al servizio si sono rivolti 1689 lavoratori, 1169 quelli presi in carico per diverse forme di vessazioni e malessere sul posto di lavoro o violazioni di diritti (70% donne, 30% uomini), circa 4 mila i colloqui forniti tra accoglienza, incontri specialistici e collegiali. Alcuni dei lavoratori presi in carico sono stati seguiti dai professionisti per mesi, a volte per anni, mentre la loro situazione evolveva. Tra gli utenti affiancati dal team, rientrano anche le 86 persone che si sono rivolte allo sportello anticrisi (l’unità che dal 2013 si occupa delle problematiche legate alle cartelle esattoriali).

Statistica 2016. L’anno scorso sono stati 199 complessivamente gli utenti in carico (di cui 6 le persone seguite dallo sportello anticrisi) cui è stato offerto un supporto qualificato garantito dalla forma dell’anonimato, 448 i colloqui di assistenza realizzati incontrando i lavoratori accompagnati, in alcune occasioni, anche dai sindacalisti.

Identikit utente tipo: donna, fascia d’età 41-50, diploma di scuola media superiore, con lavoro nel settore privato (impiegata o operaia) con un contratto a tempo indeterminato

Tipologie di molestie. Umiliazioni, critiche, eccesso di controllo sull’attività lavorativa, marginalizzazione dell’attività lavorativa ma anche attribuzione di incarichi eccessivi o svuotamento delle funzioni, la tipologia più frequente di vessazioni dichiarate dagli utenti. A metterle in atto nella maggior parte dei casi i responsabili, i titolari e in seconda battuta i colleghi pari grado.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sportello Antimobbing, 4000 colloqui in dieci anni di attività

UdineToday è in caricamento