rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Spillavano soldi e gioielli fingendo incidenti, in carcere un fake agente

Due le truffe accertate a danno di due anziane friulane. Arrestato dalla Polizia di Udine e Napoli un 28enne

Il personale del Commissariato di Acerra (Na) ieri ha arrestato e associato presso la Casa Circondariale di Napoli, Poggioreale, un 28enne italiano coinvolto in due truffe avvenute nell'hinterland udinese. Il soggetto, già fermato il 7 settembre scorso in regione, è risultato essere il coautore di un doppio colpo perpetrato ai danni di due anziane signore. Le indagini della Polizia di Udine e di Trieste hanno permesso di constatare come la coppia di malviventi era entrata in possesso di una cospicua quantità di denaro e monili, del valore di diverse migliaia di euro, utilizzando il sistema del “finto incidente” (o anche “finto avvocato”). 

Il sistema

E' stato accertato, infatti, che il soggetto si era recato in un'abitazione di Pradamano e in una di Udine sottraendo beni e somme di denaro pari rispettivamente a 2.100 e 12.000 euro. Prima della ruberia, le vittime venivano contattate telefonicamente da un secondo individuo, il quale riferiva che uno dei loro nipoti aveva avuto un incidente stradale e che vi erano problemi di natura assicurativa che potevano essere sanati con una dazione di denaro contante o monili preziosi immediata, al fine di scongiurare eventuali problemi legali. In entrambi i casi le vittime venivanoavvicinate dal malvivente che si presentava a queste come un appartenente alle Forze di Polizia inviato sul posto proprio con questo compito.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spillavano soldi e gioielli fingendo incidenti, in carcere un fake agente

UdineToday è in caricamento