Spari con una pistola al parco di cemento, panico tra gli abitanti della zona

Due giovani di 26 e 24 anni sono stati denunciati per procurato allarme. Muniti di una scacciacani - copia di una Beretta 92 - facevano partire dei colpi

Due giovani originari del Bangladesh - di 26 e 24 anni, regolari sul territorio italiano - sono stati denunciati per l'ipotesi di reato di "procurato allarme" dagli agenti della Questura di Udine. I poliziotti sono intervenuti nel pomeriggio di sabato al parco di cemento dei Rizzi, ufficialmente area verde "Ardito Desio", contattati da diversi residenti della zona, in allarme per il ruomore di una serie di spari percepiti nitidamente. I due ragazzi, muniti di una copia di una Beretta 92, stavano esplodendo dei colpi a salve, riperendendosi con i loro smartphone per simulare delle scene d'azione cinematografica. Giunti sul posto gli agenti li hanno individuati e hanno bloccato ogni altra iniziativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Clima impazzito: un temporale di neve imbianca il Friuli

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Cocaina, anfetamina, cannabis e capienza massima del locale sforata

Torna su
UdineToday è in caricamento