Droga tra gli studenti di Tolmezzo, otto denunce per spaccio tra i giovani

Un 21enne carnico dovrà rispondere anche di estorsione e violazione del divieto di ritorno. Identificati altri sette giovani, cinque italiani e due stranieri

Estorsione, spaccio di sostanze stupefacenti e violazione del divieto di ritorno. Sono queste le ipotesi di reato per le quali è stato denunciato dai carabinieri un 21enne carnico, già noto alle forze dell'ordine, che negli ultimi tre anni avrebbe spacciato nel complesso oltre mezzo chilo di hashish e marijuana, in particolare nella zona della stazione delle corriere e all'esterno degli istituti scolastici di Tolmezzo. 

Minacce

Gli uomini dell'Arma hanno anche accertato che, nel recente passato, il ragazzo aveva ripetutamente minacciato un giovane del luogo allo scopo di vedersi saldare un debito derivante dalla cessione di una dose di stupefacente.

Altre denunce

Le stesse indagini, inoltre, hanno portato all’identificazione e alla denuncia in stato di libertà - per l'ipotesi di reato di spaccio di stupefacenti - di cinque italiani tra i 21 ed i 31 anni e due cittadini pachistani richiedenti asilo di 24 e 21 anni. L'operazione è stata messa in atto dai carabinieri del Norm di Tolmezzo, in collaborazione con i colleghi della stazione locale e con gli uomini della Polizia locale del capoluogo carnico. 

I precedenti

L'operazione si inserisce in un'attività repressiva che ha avuto diversi precedenti, l'ultimo dei quali lo scorso mese di aprile: in quell'occasione decine di agenti della Polizia locale, supportati dai cani anti droga, hanno battuto tutta la zona del centro studi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento