Spaccata in una fioreria di Feletto Umberto: colpo da 30 mila euro

L'incursione notturna è avvenuta ai danni del negozio "Simone lo stile del fiore"

Ennesimo furto alle prime ore del giorno nel comune di Tavagnacco. Alcuni ignoti si sono introdotti all'interno del negozio “Simone lo stile del fiore”, presente in via Udine al civico 69, a colpi di mazza o piccone. Si tratta di una fioreria atipica, una boutique che propone sia piante che diversi articoli da regalo, tra questi alcuni preziosi profumi della Lalique, prestigioso marchio francese di profumi. 

L'irruzione

L'irruzione dev'essere avvenuta intorno all'1.45 quando nella pizzeria posta nelle vicinanze sono stati avvertiti degli strani rumori provenire dall'esterno. Con tutta probabilità si trattava proprio dei 6 colpi di piccone che i soggetti stavano effettuando sulla grande vetrata esterna nel tentativo di creare un varco d'accesso. Non riuscendo a sfondare il cristallo, i ladri hanno quindi deciso di scardinare un piccolo infisso posto sopra l'entrata principale. Una volta manomessa la piccola finestra, sono quindi entrati dando inizio alla loro azione predatoria.

"Alle 6.15 una mia amica ha notato gli infissi rotti e mi ha telefonato avvisandomi del probabile furto", ci ha raccontato Simone Squecco. "Al mio arrivo, l'amara scoperta: vetri ovunque e tutti i profumi rubati. Ma chi va a rubare in una fioreria? - si chiede il titolare -. In otto anni, fortunatamente è la prima volta che mi capita una cosa del genere. Sono andati quasi certamente a colpo sicuro, sapendo esattamente cosa prendere. Infatti non hanno toccato né piante né i vasi di ceramica”.

Il colpo

I malviventi hanno prelevato il fondo cassa - circa un centinaio di euro -, un tablet, un computer portatile, diversi vasi di cristallo e - soprattutto - la costosissima linea di essenze Lalique (ogni ampolla ha un prezzo che si aggira dai 90 ai 300 euro). Il colpo è stato stimato in circa 30 mila euro; i danni, invece - ancora da quantificare - potrebbero ammontare a circa 5mila euro. Il negozio, che non è dotato di un sistema di video sorveglianza, è comunque assicurato. Sul caso indagano i carabinieri di Tavagnacco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

  • Turismo, il Friuli Venezia Giulia è penultimo nella reputazione nazionale

  • Vacanze in Croazia, quello che si deve fare quando si rientra in Italia

  • Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

  • Migranti, la rabbia del sindaco di Gonars: "Pago di tasca mia e li porto tutti a Palazzo Chigi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento