menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sottomissione, minacce e violenza: colpiti la moglie e i figli minorenni

Un uomo è stato rinviato a giudizio con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni. I fatti si sono svolti nella Bassa friulana

Aveva costretto la compagna e i loro due figli, due bimbi minori, a subire vessazioni continue. Dovevano abbassare lo sguardo in segno di sottomissione e stare in silenzio al suo cospetto. Erano regolarmente costretti a subire insulti, offese e minacce. E in qualche caso, per la donna e la primogenita, anche violenze fisiche. Per queste ragioni un uomo, di 44 anni, originario del Friuli Venezia Giulia, è stato rinviato a giudizio con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni ai danni della compagna.

Era stata proprio la donna a denunciarlo, circa un anno e mezzo fa, in seguito a un episodio in cui l'uomo l'aveva afferrata per il collo e l'aveva sbattuta contro il muro, provocandole un trauma cranico e contusioni. In un paio di occasioni sarebbe arrivato alla violenza fisica anche nei confronti della figlia, presa a calci e trascinata per un orecchio a una festa o percossa sulle mani per aver messo lo smalto. I fatti sono avvenuti nella Bassa friulana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento