Allo Zanon si sostituiscono i serramenti: intervento da 500 mila euro

Saranno sostituiti complessivamente gli infissi di una settantina di finestre

Sarà uno dei tanti cantieri estivi nelle scuole superiori della città di Udine quello relativo alla sostituzione dei serramenti allo Zanon. Intervento da 500 mila euro, finanziato attraverso Fondi Bei, che la Provincia di Udine ha assegnato all’Impresa Di Stefano srl di Carpacco di Dignano.

Oggi il sopralluogo da parte dell’assessore provinciale all’edilizia scolastica Carlo Teghil insieme ai tecnici del servizio edilizia dell’Ente. Saranno sostituiti complessivamente gli infissi di una settantina di finestre nel corpo nord (primo, secondo e terzo piano ma anche i laboratori prospicenti il liceo Marinelli), nel corpo centrale (primo e secondo piano dove si trovano altri laboratori) ma anche nel piano terra posto di fronte a piazzale Cavedalis dove sono collocati gli uffici. Si tratta di un secondo lotto d’intervento che prevede anche la sostituzione delle tende parasole: le veneziane saranno installate all’esterno delle superfici vetrate per impedire un eccessivo irraggiamento e quindi surriscaldamento dei locali nei mesi caldi e per favorire una maggiore sicurezza all’interno delle aule a tutela di studenti, docenti e personale scolastico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Questo intervento, molto atteso in quanto correlato alla “storia infinita” dei fondi Bei che finalmente possiamo impiegare a favore della comunità scolastica e delle imprese locali – ha commentato l’assessore Teghil – ci consentirà di riammodernare i serramenti dello Zanon proseguendo la sostituzione già avviata negli anni scorsi. Quest’ulteriore tranche ci consentirà di contenere la dispersione termica e quindi di ottimizzare l’uso del riscaldamento con conseguenti ulteriori risparmi per la collettività. I nuovi infissi, inoltre, garantiscono un maggior isolamento acustico e quindi minor disturbo all’attività didattica”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • L'Ospedale cerca personale sanitario, la Casa di Cura lo mette in cassa integrazione: è scontro

  • Coronavirus: salgono a 1436 i casi positivi, 119 in più in un solo giorno

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

  • Triatleta corre 16 km in giardino «per le persone in prima linea per la nostra salute»

  • Non resiste alla quarantena, apre il bar e si trova con gli amici

Torna su
UdineToday è in caricamento