Sostegno al reddito e reddito di inclusione non pervenuti, scatta la manifestazione

Martedì 10 aprile a Gorizia, dalle 10 alle 14, scenderanno in piazza i cittadini rimasti senza aiuti: da Piazza Vittoria all'Inps al Comune

Gorizia. Scenderanno in piazza i cittadini che speravano di veder riconosciuto il diritto al sostegno al reddito ma stanno ancora aspettando l'erogazione dei contributi a causa della burocrazia e degli errori delle Istituzioni. Martedì 10 aprile a Gorizia, dalle 10 alle 14, si terrà la prima manifestazione  senza bandiere di partito, senza sindacati, senza ideologismi politici, semplicemente un'iniziativa civica, partita dal basso: i gabbati del sostegno al reddito che non c'è vogliono far sentire la loro voce, quella di misure ancora rimaste nel cassetto perché gli organismi preposti non dialogano e la Regione FVG ha sottratto le competenze ai Comuni. A coordinare l'iniziativa sarà Ettore Guido Basiglio Ribaudo che denuncia la situazione paradossale di famiglie rimaste senza luce e senza gas, con figli al freddo, per i ritardi burocratici e politici.

Il caos regna sovrano: dalla SIA (sostegno inclusione attiva), alla MIA (misura attiva sostegno al reddito) al REI (reddito di inclusione). Le persone aspettano i contributi da gennaio. Con le pratiche affidate all'Inps, ci si trova in una situazione paradossale visto che l'Istituto non ha neppure predisposto i moduli telematici per la compilazione della domanda per la MIA (misura attiva sostegno al reddito). Ciò contrasta con la delibera regionale che aveva stabilito che a partire dal 24 febbraio il pagamento della MIA sarebbe avvenuto in formato elettronico su piattaforma INPS.

Il ritrovo in piazza Vittoria è fissato alle ore 10. I cittadini spiegheranno alla popolazione gli inganni del sistema e poi porteranno la loro protesta davanti all'INPS e da qui davanti al Comune di Gorizia affinché le Istituzioni si facciano carico dell'emergenza. I manifestanti si appelleranno al Prefetto di Gorizia affinché richiami ai propri doveri le Istituzioni pubbliche in modo da consentire il rispetto delle normative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • La "nuova era" finisce presto, stop alla produzione della birra friulana Dormisch

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

Torna su
UdineToday è in caricamento