I friulani lo fanno meglio. Per l'assessore Bini anche la solidarietà è promozione turistica

Domenica 20 gennaio l'iniziativa benefica “Uniti per Sappada e per la montagna friulana" organizzata dai Borghi più belli d'Italia del Fvg, che attivano una raccolta fondi tra i visitatori

L’occasione è la presentazione dell’iniziativa benefica “Uniti per Sappada e per la montagna friulana”, ideata dal coordinamento regionale dell’associazione “I Borghi più belli d’Italia”. I soggetti sono l’assessore regionale alle Attività Produttive e Turismo Sergio Emidio Bini e il sindaco di Sappada Manuel Piller Hoffer. Il commento, del primo verso il secondo, è questo: «da noi si sa fare solidarietà e non è scontato quello che i sindaci dei borghi più belli del Friuli Venezia Giulia stanno facendo. Credo che tu capisca che questo è l’esempio di quello che significa far parte della nostra regione che, benché piccola, è unita, laboriosa e solidale». Una frecciata ai cugini veneti, quella di Bini, che anche durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento a sostegno di Sappada duramente colpita dalla tempesta del 29 ottobre e aggregata alla nostra regione il 16 dicembre 2017, non ha perso occasione per incalzare i suoi interlocutori sulla necessità di fare squadra «anche con Promoturismo, perché non è il Friuli Venezia Giulia in sè, quanto il suo brand ad essere necessario, per attrarre sempre più visitatori».

L’iniziativa

La circostanza in questione è però ghiotta, perché infatti il Friuli Venezia Giulia gode di ben 12 Comuni riconosciuti tra i borghi più belli d’Italia che domenica 20 gennaio apriranno i loro tesori per un’iniziativa di solidarietà per la montagna friulana e in particolare per Sappada Plodn, gioiello delle Dolomiti - Patrimonio UNESCO. Un modo per unire bellezza, turismo e solidarietà in una volta sola, che vede protagonisti i Comuni di Clauiano (Trivignano Udinese), Cordovado, Fagagna, Gradisca d'Isonzo, Palmanova, Poffabro (Frisanco), Polcenigo, Sesto al Reghena, Toppo (Travesio), Valvasone (Valvasone Arzene) e Venzone.

Le date

Domenica 20 gennaio (alcuni però già sabato 19 e anche domenica 27) i dodici "Borghi più belli d'Italia" del Friuli Venezia Giulia apriranno edifici storici, palazzi e chiese per farli conoscere e attivare una raccolta di offerte libere tra i visitatori: il ricavato sarà destinato a Sappada e, attraverso le iniziative della Protezione civile regionale, alla montagna colpita dal maltempo dell'ottobre scorso.

Bini

A illustrare l'iniziativa nella sede della Regione a Udine, alla presenza dell'assessore alle Attività produttive Sergio Emidio Bini, è stato il coordinatore dell'associazione "I Borghi più belli d'Italia" per il Fvg nonché sindaco di Valvasone Arzene, Markus Maurmair, assieme agli amministratori dei Comuni di Trivignano Udinese (borgo di Clauiano), Cordovado, Fagagna, Gradisca d'Isonzo, Palmanova, Frisanco (borgo di Poffabro), Polcenigo, Sesto al Reghena, Travesio (borgo di Toppo), Venzone e della stessa Sappada.

Il programma

Seguendo un programma ricco di visite inedite e eventi speciali, dalle 10 alle 17 di domenica prossima, con iniziative anche sabato 19 e domenica 27, saranno proprio sindaci e amministratori comunali, insieme alle associazioni di promozione del territorio, a fare da ciceroni ai dodici tesori della promozione turistica regionale. Un rapido sguardo alla cartina del Friuli Venezia Giulia consente di suggerire la visita anche a più di un borgo, in una sorta di “petit tour” all’interno dei nostri “Distretti della Bellezza”, made in Fvg.

Gli "altri"

Ecco allora che chi visita Valvasone può allungarsi anche a Sesto al Reghena e a Cordovado; chi parte da Polcenigo segue la pedemontana fino a Poffabro e poi a Toppo; chi segue la stella di Palmanova passa per Clauiano e giunge a Gradisca d’Isonzo; nel cuore del Friuli, infine, da Fagagna si può salire fino a Venzone. E le combinazioni della bellezza possono moltiplicarsi ancora e ancora. Il programma completo è visitabile al sito https://www.borghibellifvg.it/it.

Aiutare

«Grazie all'associazione dimostriamo - ha fatto notare Bini – che in Friuli Venezia Giulia ancora una volta si sa fare solidarietà: quando le nostre comunità in passato sono state colpite dalle calamità naturali siamo stati d'esempio per come ci siamo rialzati in fretta, per come abbiamo messo a denominatore comune tutte le nostre energie e per come abbiamo aiutato il prossimo», ha concluso l'assessore aggiungendo un grazie alla Protezione civile.

Il ricavato

L'intervento che Sappada realizzerà grazie ai fondi sarà «non solo un'opera di messa in sicurezza ma un intervento in un luogo fortemente simbolico», ha garantito il sindaco Manuel Piller Hoffer, ringraziando a sua volta la Regione e in particolare la Protezione civile per il supporto nei difficili momenti che ha dovuto affrontare la comunità sappadina. Il conto corrente temporaneo aperto presso Friulovest Banca dove è possibile fare le offerte intestandole a "Grup Artistic Furlan" con la causale "Iniziativa a favore di Sappada e Carnia" è: IBAN IT 18 V 08805 05508 002007201803. Il programma completo delle visite su: www.borghibellifvg.it.


 

Potrebbe interessarti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Le piscine a Udine e dintorni: dove andare per rinfrescarsi in acqua

  • Come riconoscere l'allergia al nichel

  • Malga Montasio: tutto quello che c'è da sapere

I più letti della settimana

  • Scossa di terremoto in Friuli

  • Scossa di terremoto in Carnia, la terra trema ancora una volta

  • Rubano 3mila euro di birra e cibo alla sagra e si bevono quasi tutto, denunciati

  • Incidente stradale, il bilancio è di un morto e tre feriti

  • Contributi per la casa, ecco le nuove regole

  • Nuova forte scossa di terremoto nella notte in Carnia

Torna su
UdineToday è in caricamento