Cronaca

Soccorsi in montagna: anche oggi due interventi, fortunatamente non gravi

Una donna si è sentita poco bene sul monte Lussuri, un'altra è stata trascinata dalla corrente del Torrente Arzino

Le stazioni di Cave del Predil e Maniago hanno preso parte questa mattina a due interventi di soccorso che hanno avuto luogo sul Monte Lussari e lungo il Torrente Arzino in località Curnila. 

A Tarvisio

Sul Lussari una donna si è sentita male dopo aver fatto colazione presso uno dei rifugi ivi presenti e i tecnici del Soccorso alpino l'hanno trasportata in barella fino alla cabinovia per poi consegnarla all'ambulanza giunta da Chiusaforte.

A Vito d'Asio 

Alle 10.40 è arrivata una chiamata al Nue 112 dalla forra del Torrente Arzino. Qui una donna è stata trascinata dalla corrente nel tratto di forra un centinaio di metri più in basso rispetto a dove si era immersa. Da questo punto è impossibile risalire, a causa della forza della corrente. L'escursionista si è tenuta ancorata alle rocce, rimanendo immersa nella corrente, fino all'arrivo dei soccorritori. A calarsi con l'aiuto delle corde da una decina di metri d'altezza per raggiungerla è stato un vigile del Fuoco del Gruppo speleo alpino fluviale, coadiuvato dall'alto anche dai tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico. I due poi sono stati recuperati sulla sponda della forra con la tecnica del contrappeso. La donna era già in ipotermia ed è stata trattenuta all'interno dell'ambulanza finché i suoi parametri non sono rientrati nella normalità. È il terzo intervento effettuato quest'anno su questo punto del torrente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorsi in montagna: anche oggi due interventi, fortunatamente non gravi

UdineToday è in caricamento