menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Soccorso alpino, da quest'anno si possono salvare anche i cani

I tecnici sono stati formati anche per questo genere di operazione

In anticipo sui tempi consueti –  a causa degli eccezionali apporti di neve dell’ultimo mese – la stazione di Forni di Sopra del Soccorso Alpino e Speleologico ha effettuato il 30 novembre l’esercitazione annuale invernale di evacuazione degli impianti di risalita a fune sulle seggiovie di Promoturismo FVG. Da quest'anno i tecnici sono attrezzati e formati anche per salvare i cani, la cui presenza assieme ai padroni è sempre più frequente.

I bambini

La simulazione ha incluso, tra le varie manovre previste, anche un particolare e innovativo sistema di calata dall’alto di bambini molto piccoli (da 0 a 12 mesi). L’innovazione consiste nel sistemare i piccoli all’interno di un contenitore imbottito, dotato di imbracatura interna e di una finestrella mentre fino allo scorso anno il bambino veniva lasciato in braccio al genitore e calato assieme allo stesso

Le operazioni

Per il soccorso su impianti di risalita – le esercitazioni del Soccorso Alpino e Speleologico avvengono su ogni comprensorio sciistico annualmente – i tecnici risalgono il pilone più vicino e con l'aiuto di una corda, manovrata da terra da un altro soccorritore, si spostano con un sistema a carrucola lungo i cavi passando da un sedile all'altro e calando a terra man mano le persone bloccate. Le operazioni, a cui hanno partecipato una decina di volontari, si sono svolte sotto la supervisione dell'istruttore regionale e guida Alpina Paolo Sbisà, che ha aggiornato su alcuni aspetti tecnici e ha supervisionato le manovre e alla presenza del responsabile del polo di forni di Sopra di Promotur, Francesco Pacilé.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, in Fvg 267 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento