menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nonnina senza bombola d'ossigeno, la trainano lungo l'itinerario con gli sci ai piedi

A trasportarla a causa della strada chiusa, quattro soccorritori della Stazione di Forni Avoltri e della Guardia di Finanza

I soccorritori delle stazioni alpine sono pronti in questi giorni ad intervenire a supporto della Protezione Civile per aiutare gli abitanti dei paesi di montagna a risolvere le piccole e grandi criticità legate al maltempo e all'assenza di elettricità e comunicazioni.
Questo pomeriggio quattro soccorritori della Stazione di Forni Avoltri e della Guardia di Finanza sono intervenuti a Sigilletto per portare una bombola d'ossigeno ad una signora ottantenne con problemi respiratori che stava per esaurire le scorte necessarie.

A causa dell'interruzione della strada che collega Forni Avoltri ai paesi di Frassenetto, Sigilletto, Collinetta e Collina, la consegna del prezioso ausilio sanitario - del peso di cinquanta chilogrammi - è stata effettuata attraversando il punto della frana con l'aiuto del toboga: i tecnici lo hanno trainato lungo l'itinerario con gli sci ai piedi.
La stessa stazione di Forni Avoltri è stata preallertata in queste ore per l'aiuto nella distribuzione e consegna di medicinali nella località di Collina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, quasi 700 contagi e 22 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento