Cronaca

Sfiancato dalla fatica non riesce a scendere dal Coglians: elitrasportato in ospedale

Un uomo di 49 anni di Gemona è stato aiutato prima da due tecnici del Soccorso alpino e poi elitrasportato in ospedale per un controllo, mentre tentava di scendere dal Monte Coglians

Il luogo dove è avvenuto il soccorso

Troppo stanco per proseguire la discesa: un escursionista è stato elitrasportato in ospedale scendendo dal Monte Coglians.

I fatti

Erano circa le 14 di ieri, quando un quarantanovenne di Gemona è stato soccorso al rientro dal Monte Coglians. L'uomo si trovava assieme ad un compagno di escursione quando ha iniziato a dare segni di stanchezza e cedimento. L'amico, dopo avergli offerto da bere, si è recato di corsa al Rifugio Marinelli a cercare aiuto e qui ha trovato due tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico che a loro volta erano rientrati da un'escursione al Cogliàns e che lui aveva incontrato sullo stesso percorso poco prima.

IMG_0248-2

Il soccorso

I due tecnici si sono subito rimessi in marcia, nuovamente in salita, per aiutare l'escursionista e han tentato, dopo avergli dato da bere e da mangiare di accompagnarlo giù offrendogli sostegno ma, poco dopo ci si è resi conto che neppure in questo modo l'uomo riusciva a proseguire a causa della spossatezza generale e probabilmente di un colpo di calore.
È stato dunque allertato il Numero Unico per le Emergenze e l'uomo è stato affidato all'elisoccorso, che lo ha recuperato con una verricellata e condotto in ospedale per un controllo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfiancato dalla fatica non riesce a scendere dal Coglians: elitrasportato in ospedale

UdineToday è in caricamento