Cronaca

Bloccate a una trentina di metri lungo la via ferrata degli alpini, escursioniste in difficoltà

A soccorrerle sono stati gli uomini della Guardia di Finanza e del Soccorso Alpino della stazione di Moggio

La roccia e il cavo metallico della via ferrata erano bagnati a causa delle piogge dei giorni scorsi e hanno reso piu difficile il superamento di un tratto strapiombante. Due donne di Colloredo di Monte Albano e di Buia, rispettivamente del 1969 e del 1996, si sono bloccate a una trentina di metri dal suolo lungo la via ferrata degli alpini che stavano risalendo in compagnia di un amico.

Il precedente

Qui lo scorso maggio era successo un episodio simile, perché è un punto in cui il percorso si verticalizza, aumenta l'esposizione e comporta maggior forza nelle braccia. Il punto da superare era in questo caso reso più difficoltoso a causa della roccia bagnata, che faceva perdere aderenza a mani e piedi e comunque non era ormai semplice neppure tornare indietro, per lo stesso motivo, senza rischiare.

I soccorsi

A soccorrerle sono stati gli uomini della Guardia di Finanza e del Soccorso Alpino della stazione di Moggio che le hanno raggiunte in arrampicata lungo lo stesso itinerario e hanno attrezzato una sosta calando una corda con la quale hanno fatto scendere entrambe le donne fino a terra. L'intervento si e concluso poco prima delle 12.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccate a una trentina di metri lungo la via ferrata degli alpini, escursioniste in difficoltà

UdineToday è in caricamento