menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Scarica di sassi investe cane e padrone, intervento del soccorso alpino

L'incidente oggi pomeriggio a Chiusaforte. Ferito l'amico a quattro zampe, di razza pastore tedesco, salvo il padrone. I sassi sono stati probabilmente smossi da alcuni animali

Brutta avventura per un escursionista di Martignacco e per il suo cane pastore tedesco, investiti da scariche di sassi al rientro dalla cima del Cimone del Montasio, nelle Alpi Giulie.

L'episodio

Lungo la discesa attorno a quota 1700 metri il cane è stato colpito rimanendo gravemente ferito mentre il padrone si è riparato in una nicchia per proteggersi da altre scariche smosse da animali. Sul posto si sono mobilitati cinque tecnici della stazione di Cave del Predil del Soccorso Alpino e speleologico assieme alla Guardia di Finanza di Sella Nevea.

A recuperare il padrone e il fedele amico è stato il team dell'elicottero della Protezione Civile di base a Tolmezzo: l'uomo è salito a bordo in hovering, mentre l'animale, assistito da un tecnico cinofilo della Guardia di Finanza, è stato raccolto con la rete in dotazione e trasportato con il gancio baricentrico fino alla caserma della Guardia di Finanza di Sella Nevea, dove poi su una struttura spinale a cucchiaio, è stato caricato nell'automobile del padrone. L'intervento si è chiuso intorno alle 16.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento