Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Centri estivi comunali, a Udine il sistema va in tilt e molti genitori restano fuori

Protesta dei genitori che si sono collegati alle 9 di mattina all'apertura delle prenotazioni. Per quaranta minuti il sistema non funziona e allo sblocco era già stata occupata la maggior parte dei posti a disposizione

Si aprono le iscrizioni ai Centri ricreativi estivi del Comune di Udine, il sistema va in tilt e molti genitori restano fuori. Non appena il sistema si è sbloccato, infatti, la maggior parte dei posti disponibili era già abbondantemente esaurita. È quanto denunciato a UdineToday da alcuni genitori che si dicono «arrabbiati» per non aver potuto iscrivere i propri figli «non per una nostra colpa – spiegano –, ma per un disservizio del Comune».

Sistema in blocco e molti genitori restano fuori

Puntuali, infatti, hanno cercato alle 9 di mattina di collegarsi al sito del Comune per procedere alle iscrizioni, «ma il sistema non funzionava – spiega Nadia, mamma di due bambini – ed era quindi impossibile, dopo aver compilato tutti i campi, inviare la domanda. Dopo aver scritto una email e provato a chiamare più volte gli uffici comunali il sistema si è sbloccato solo quaranta minuti dopo».

L'amara sorpresa

Quaranta minuti che però sono bastati per trovarsi davanti a un'amara sorpresa. I posti a disposizione erano già stati quasi tutti prenotati e quindi «è stato possibile solo mettersi in lista d'attesa», prosegue il genitore. «Siamo arrabbiati e preoccupati – prosegue – perché ora non sappiamo come fare per il mese di luglio, visto che sia io, sia mio marito lavoriamo e non abbiamo nonni a cui lasciare i bambini. Anziché prevedere un sistema di prenotazione in base al chi prima arriva meglio alloggia, il Comune avrebbe dovuto prevedere dei punteggi e dei criteri, così come accade per le iscrizioni alle scuole».

Prenotazioni prese d'assalto

Nel frattempo, già a metà mattinata, i posti a disposizione per i centri estivi comunali sono già stati esauriti quasi tutti.

Per il “Giocaestate”, rivolto ai bambini e alle bambine dai 3 ai 6 anni, sono quattro i luoghi scelti quest'anno dall'amministrazione, ovvero le scuole dell'infanzia Benedetti, Maria Forte, Baldasseria Media e Zambelli. Sui quattro turni a disposizione per ogni scuola, dal 5 luglio al 27 agosto, alla Zambelli è già tutto sold out, o meglio, per usare una terminologia alberghiera in over booking. Alla  Forte, invece, i posti sono ancora tutti disponibili, mentre per le altre due scuole restano liberi solo gli ultimi due turni relativi ad agosto.

Va peggio alla fascia d'età 6-11 anni

Va peggio per la fascia d'età 6-11 anni. Qui le scuole dove poter iscrivere i propri figli per l'estate sono la Girardini, Negri, Nievo, Orlandi, San Domenico e Zambelli. Tutti esauriti i posti alla Nievo e San Domenico e, tranne per l'ultimo turno, anche alla Negri, con liste d'attesa consistenti rispetto al numero di posti a disposizione. Nella mattinata in cui hanno preso il via le prenotazioni, restano dunque disponibili solo posti alla Girardini, alla Orlandi e alla Zardini.

Ancor meno posti disponibli per i Summer Camp al Giardino del Torso dedicati ai ragazzi più grandi dagli 11 ai 14 anni. Qui, all'avvio delle prenotazioni, sono state letteralmente bruciate le date fino alla fine di luglio.

Le iscrizioni si ricevono esclusivamente on line a partire dalle 9 del 26 aprile e fino al 4 maggio, ultimo giorno utile per poter prenotare i turni. Per iscriversi ai centri ricreativi estivi è necessario effettuare l'accesso al sito:  https://udine.ecivis.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri estivi comunali, a Udine il sistema va in tilt e molti genitori restano fuori

UdineToday è in caricamento