menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

China market non a norma: scattata l'ordinanza di chiusura

L'attività, posta lungo la strada regionale 52 di Pradamano, potrà riprendere solamente quando saranno effettuati i lavori di messa in sicurezza

Chiuso l'International China Ingromarket di Pradamano. Quantomeno sulla carta. Venerdì mattina – 13 gennaio -  il sindaco Enrico Mossenta ha firmato l'ordinanza che impone la chiusura dei battenti dell'attività posizionata in via Nazionale e che dal 2011 occupa l'immobile che una volta era della Gros Market.

Chiude il Toys Center di via Marsala: la lettera dei dipendenti ai bambini 

Le motivazioni

La verifica ispettiva dei vigili del fuoco è stata eseguita a fine dicembre e ha certificato una grave situazione per quanto riguarda i requisiti di sicurezza. In settimana è arrivato in Comune l'atto di sospensione dal Comando del 115 di Udine e venerdì mattina è stato predisposto il documento con la notifica di chiusura immediata dello stabile. Alle 13.30 di venerdì, i vigili dell'Uti Friuli Centrale hanno quindi recapitato l'ordinanza di chiusura direttamente nelle mani dell'imprenditore cinese Liao Xianyangalle. Sabato, però, lo stabile risultava ancora aperto. Proprio per questo motivo, lunedì prossimo il primo cittadino manderà gli agenti a verificare la situzione: se il divieto di apertuta imposto viene rispettato, oppure se ci sono stati problemi di comprensione su quanto scritto. Il market potrà riaprire se - e solo se - quando sarà adeguato alle misure di sicurezza e prevenzione incendi previste dalle normative italiane in materia.

International China Ingromarket non a norma: scattata l'ordinanza di chiusura-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento