Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Aggredisce sanitari e poliziotti che lo avevano soccorso, arrestato un 33enne

Protagonista della vicenda un 33enne, già noto alle forze dell'ordine che, dopo essere stato soccorso da sanitari e agenti di Polizia, li ha aggrediti verbalmente e fisicamente per evitare gli accertamenti medici

Immagine d'archivio

Una nottata agitata quella tra giovedì e venerdì per un equipaggio della Volante di Udine e alcuni soccorritori del 118, trovatisi a doversi difendere da un uomo colto da malore.

La segnalazione

Tutto è cominciato con la segnalazione da parte del personale sanitario in servizio di soccorso con l’autoambulanza, che stava soccorrendo un uomo, V.M, di 33 anni colto da un improvviso malessere all'esterno di un locale di Udine.

La reazione del soggetto, contrario a sottoporsi agli accertamenti medici, è apparsa improvvisamente minacciosa nei confronti dei soccorritori e dei poliziotti, che si sono dovuti difendere dagli atteggiamenti dell'uomo pesantemente alterato.

Lo spray

Gli agenti si sono quindi visti costretti a passare all’utilizzo dello spray oleoresin capsicum (spray al peperoncino), in dotazione alla Polizia di Stato, per difendersi e rendere innocuo il 33enne che fino a quel momento aveva tentato di colpire con calci e pugni gli intervenuti.

Portato presso gli uffici della Questura, l’uomo continuava a tenere una condotta violenta gridando, minacciando i poliziotti e prendendo a calci e pugni le porte ed i muri. A nulla sono serviti i ripetuti inviti a desistere rivolti, finché, stremato ed esausto per le energie spese, l’uomo si è addormentato su una panchina.

Il 33enne,  già noto alle Forze dell’Ordine, è stato arrestato in flagranza del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale ed, oltre all’arresto convalidato dall’Autorità Giudiziaria, è stato munito del provvedimento di obbligo di presentazione quotidiana alla Polizia Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce sanitari e poliziotti che lo avevano soccorso, arrestato un 33enne

UdineToday è in caricamento