rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Shopping sicuro in Austria, ecco come si può fare: l'intervista al manager di Atrio

Il noto Shopping Center di Villach dà il bentornato ai fruitori provenienti dal FVG. Poche regole e tanta organizzazione per garantire uno shopping sicuro: ce lo ha raccontato il manager del centro commerciale Richard Oswald, insieme alle novità previste per l'autunno

“Garantiamo tutte le misure di sicurezza sanitaria. Siamo 'senza confini' e a misura di famiglie”

Così Richard Oswald, il manager di Atrio, il noto shopping center di Villach, dopo la lunga sospensione dovuta alle restrizioni dettate dalla pandemia, dà il bentornato ai fruitori d'oltreconfine e rassicura sulle misure di sicurezza adottate dal centro commerciale.

L'intervista

Dr Oswald, da lei e da Atrio un invito agli italiani e ai friulani a tornare in Carinzia, perché la sicurezza sanitaria è garantita. In che modo?

I visitatori italiani non sono solo sempre i benvenuti da noi, ma possono anche sentirsi assolutamente al sicuro in termini di igiene e misure di sicurezza contro il Covid-19, i corrimano delle scale mobili, le ringhiere delle scale, i pulsanti degli ascensori, i touch screen e molto altro vengono disinfettati continuamente durante tutta la giornata. Da Atrio sono disponibili, inoltre, decine di dispenser di disinfettante. Se qualcuno ha bisogno di una maschera, può chiederla gratuitamente all'Info Point di Atrio. Dalla mattina alla sera, all'interno del centro commerciale viene immessa e ricambiata l'aria. Va sottolineato che dal 15 settembre sono in vigore in tutta l'Austria alcune misure più restrittive. Nei negozi di generi alimentari, tabacchi e uffici postali si entra solo con mascherina FFP2. Chi non è vaccinato, quindi non dispone di Green pass, deve sempre portare la FFP2 in tutto il centro commerciale, mentre per la ristorazione e le parrucchiere vale sempre la regola delle 3G. Cioè basta munirsi di un documento in lingua inglese o tedesca che attesti che si è vaccinati, guariti da Covid-19 o sottoposti a test Covid-19 (negativo). Mi piace ricordare che, comunque, dentro Atrio si può stare senza maschera e che la si deve usare, appunto, solo se si entra nei negozi che vendono generi alimentari”.

Quale stagione sta vivendo il vostro centro commerciale, dopo il periodo duro della pandemia: ci sono segnali positivi di ripresa?

“Il turismo estivo in Carinzia è stato molto positivo e numerosi turisti hanno fatto visita da Atrio e quindi gli ultimi mesi sono stati molto proficui per le attività di vendita al dettaglio, servizi e ristoranti di Atrio. Molte aziende sono anche alla ricerca di personale e tutti sono molto fiduciosi e ottimisti riguardo alla ripresa”.

Atrio è uno shopping center a misura di famiglia, molto attento alle esigenze delle persone disabili, degli anziani, dei bambini. Quali sono i punti di forza e le iniziative da sottolineare in questo senso?

“Atrio, infatti, non è solo sinonimo di senza confini, ma anche di "famiglia". "Planet Lollipop" è un luogo di divertimento dentro lo shopping center e un vero paradiso per i bambini dai 3 ai 10 anni. Su oltre 600 m² e 3 livelli di gioco, i bambini possono sfogarsi, essere creativi con l'artigianato e il trucco o rilassarsi in un angolo tranquillo. Ci sono 3 fantastiche sale per organizzare  feste di compleanno, tutte le informazioni su Planet Lollipop si trovano www.planet-lollipop.at/de/atrio. Per i più piccoli, sotto i 3 anni, c'è il Mini Lollipop al piano terra, proprio accanto al caffè italiano "Momenti". Per le famiglie il centro offre 5 aree per i cambi pannolini super attrezzati, noleggio gratuito di passeggini per bambini e 2.000 posti auto extra large. Il nostro centro è completamente privo di barriere architettoniche (3 gruppi di ascensori, 5 servizi igienici per disabili) e offre ad anziani o disabili il noleggio gratuito di sedie a rotelle, volendo anche con prenotazione anticipata”.

Tra le nuove aperture e attività, quali vuole segnalare perché particolarmente interessanti per la clientela italiana e dal Friuli Venezia Giulia?

“Negli ultimi mesi all'interno del centro sono stati aperti quattro nuovi ristoranti con offerte variegate: "Augustin", "my Indigo", Dunkin Donuts e "Chumi Tea". Il grande ristorante dell'Intespar è attualmente in fase di ristrutturazione e aprirà a ottobre in una veste completamente nuova. Oltre alla variegata offerta gastronomica, i principali partner come H&M, Adler Mode, K & Ö, Hollister, Humanic, Müller Drogeriemarkt e Hervis sono attrazioni per grandi e piccini. L'Intespar è davvero il punto di attrazione per tutti i visitatori Italia, birra austriaca, succhi di frutta, carne fresca e salumi speciali Wuerstel, pancetta e pane nero hanno da tempo conquistato i cuori di molti italiani. Li aspettiamo a braccia aperte e credo che non ci deluderanno: conoscono e apprezzano la nostra ospitalità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Shopping sicuro in Austria, ecco come si può fare: l'intervista al manager di Atrio

UdineToday è in caricamento