rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Prostituzione minorile

Sesso con prostitua minorenne, il funzionario della Questura vittima di uno scambio di persona

Si profila un clamoroso epilogo nella vicenda giudiziaria che ha coinvolto un dirigente della Questura di Udine

Si profila un clamoroso errore nella vicenda giudiziaria che ha coinvolto di recente un funzionario della Questura di Udine. Il dirigente sarebbe stato vittima di uno scambio di persona, causato da un riconoscimento fotografico fatto da una ragazza che si prostituisce online, a distanza di quattro anni dai fatti.

La vicenda

In seguito all'interrogatorio reso davanti al gip del tribunale di Bologna e agli spunti investigativi raccolti, sono stati revocati gli arresti domiciliari. Il provvedimento è stato notificato nel primo pomeriggio di oggi. Nell’ordinanza di revoca dei domiciliari si mettono così in dubbio gli elementi di grave colpevolezza. Il poliziotto era stato indicato dalla procura emiliana, che sta lavorando a un'inchiesta sulla prostituzione minorile, come uno dei clienti di una baby squillo di origini magrebine che vive al confine tra le province di Pordenone e Venezia. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso con prostitua minorenne, il funzionario della Questura vittima di uno scambio di persona

UdineToday è in caricamento