Serracchiani: "114 milioni da spendere per la montagna in Friuli Venezia Giulia"

La governatrice lo ha annunciato nel corso di una conferenza stampa nella sede udinese della Regione. Gli interventi saranno realizzati con i fondi della programmazione europea 2007-2013, ancora da utilizzare, e quelli della programmazione 2014-2020

Investimenti per 114 milioni complessivi lungo quattro assi di sviluppo per la montagna del Friuli Venezia Giulia. E' quanto ha annunciato oggi la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora, nel corso di una conferenza stampa.

"Gli assi degli interventi saranno lo sviluppo delle filiere, anche industriali, l'agroalimentare, il territorio e i servizi senza dimenticare il turismo - ha detto Serracchiani come riportato dall’Ansa - e questi stessi temi saranno al centro dell'appuntamento fissato per il prossimo autunno, gli Stati Generali della montagna, cioè la fotografia degli interventi che stiamo facendo per l'area montana". Serracchiani ha ricordato che gli interventi sono realizzati con i fondi della programmazione europea 2007-2013, ancora da spendere, e quelli della programmazione 2014-2020.

Per quanto riguarda la prevenzione del dissesto idrogeologico e la manutenzione del territorio, Serracchiani ha sottolineato che "sia attraverso i fondi regionali del Piano di sviluppo rurale, sia attraverso i fondi comunitari Fsc, abbiamo fatto un investimento preciso anche nell'assestamento di bilancio". La presidente ha poi ricordato che è già stato messo a disposizione un milione di euro per il recupero di prati incolti, parte dei quali potranno essere messi a coltura per l'aglio di Resia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Tutti gli interventi - ha sottolineato Serracchiani - saranno tenuti insieme dall'innovazione tecnologica. Noi abbiamo bisogno assolutamente di diventare regione all'avanguardia, tanto più nei territori dove è più difficile vivere per le nostre popolazioni. L'unico modo per evitare che le persone abbandonino la montagna - ha concluso - è dare loro servizi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • Finestrini sfondati: "Le forze dell'ordine si occupino di quello per cui le paghiamo, non di multe ai locali"

  • Fa entrare i clienti dal retro nonostante le restrizioni, interviene la Polizia

Torna su
UdineToday è in caricamento