Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Aquileia

Debora Serracchiani e il maneggio di Arta: la polemica sul web

La presidente della Regione al centro delle dicussioni dopo la segnalazione del contributo all'agenzia di promozione turistica Carnia Welcome

Cavalli lungo i pendii della Carnia

Monta in queste ore sul web la polemica legata al finanziamento che la Giunta Serracchiani ha disposto nella finanziaria regionale a favore di Carnia Welcome - 40mila euro più ulteriori finanziamenti a sollievo del buco di bilancio -, consorzio turistico di promozione della montagna friulana, che tra le varie attività propone anche delle gite a cavallo.

La passione per le passeggiate di questo tipo ce l'avrebbe anche la governatrice, proprietaria di un cavallo ospitato all'agriturismo "Randis" di Arta Terme, strettamente interconnesso con l'agenzia che ha ricevuto il contributo, che nei mesi scorsi ha visto il suo presidente Massimo Peresson - ex consigliere provinciale con la sinistra Arcobaleno e candidato alle regionali con il PD - al centro di un'inchiesta giudiziaria.

Così riporta Il Giornale.it:

Ne ha addirittura adottato uno che stava per finire al macello e quando può va con lui a farsi una passeggiata ad Arta Terme al maneggio Randis tra le verdi vallate della Carnia nel Friuli orientale. Come scrive il Fatto quotidiano il maneggio che ospita il purosangue della governatrice si è aggiudicato 40mila euro inseriti nella finanziaria regionale (ndr Carnia Welcome, non il maneggio). Una posta puntuale entrata nel bilancio con un emendamento piovuto direttamente dalla giunta e che prevede oltre ad un contributo straordinario per il prossimo anno anche ulteriori finanziamenti, non specificati, a «sollievo» del buco di bilancio. Del resto la cosa non era passata inosservata la scorsa settimana, quando la finanziaria regionale è stata approvata, ci sono stati interventi in aula da parte del centrosinistra per avere chiarimenti su di una posta che è sembrata troppo puntale per passare inosservata. Chiarimenti per ora non sono arrivati. A spiegare il motivo per cui è stato scelto di sostenere economicamente proprio il consorzio Carnia Welcome il suo portavoce Giancarlo Lancellotti: «La presidente Serracchiani quando trova il tempo va a fare una passeggiata a cavallo ma non lo fa gratis».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Debora Serracchiani e il maneggio di Arta: la polemica sul web

UdineToday è in caricamento