Cronaca

Smaltimenti di rifiuti illegali, sequestro da 3 milioni di euro

I carabinieri del NOE udinese, assieme ai colleghi di Milano, hanno individuato numerose irregolarità in una struttura produttiva dell'hinterland

Sequestro di 3 milioni di euro da parte dei Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Udine, coordinati dal Comando Gruppo Carabinieri Tutela Ambiente di Milano. Gli uomini dell'Arma hanno accertato che i titolari di una azienda dell’hinterland udinese hanno smaltito fanghi derivanti dalle operazioni di zincatura e cromatura dei materiali ferrosi all’interno di pozzi a fondo perso abusivamente realizzati all’interno della loro struttura produttiva.

I militari hanno accertato anche che l’intero stabilimento era totalmente sprovvisto di autorizzazione integrata ambientale (A.I.A.) e sull’area era stata realizzata una vera e propria discarica abusiva essendo state stoccate centinaia di tonnellate di rifiuti pericolosi da oltre tre anni. 

I titolari dell’azienda sono stati conseguentemente denunciati alla Procura della Repubblica di Udine, mentre è stato posto sotto sequestro l’intero plesso industriale (circa 4.500 mq), comprese le quattro linee produttive, l’impianto di trattamento reflui industriali ed i rifiuti presenti. Il valore del sequestro si aggira intorno ai 3 milioni di euro. Attualmente sono in corso gli approfondimenti tecnici da parte del personale ARPA FVG – Dipartimento di Udine. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smaltimenti di rifiuti illegali, sequestro da 3 milioni di euro

UdineToday è in caricamento