menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga occultata fra i boccoli, in pancia e nella valigia: arrestata trafficante

Una donna è stata trovata in possesso di un grosso quantitativo di sostanza stupefacente a bordo del treno che da Vienna porta a Milano. Sequestrati 134 ovuli per 1 chilo e 695 grammi fra cocaina e eroina

E' stata tratta in arresto in flagranza di reato una cittadina straniera a bordo del treno EN 233 che da Vienna arriva fino a Milano. A scoprirla alcuni giorni fa gli agenti della Polfer di Tarvisio in servizio sui vagoni del treno che da poco era entrato in territorio italiano.

La scoperta

Gli agenti della Polizia Ferroviaria, durante la loro quotidiana attività svolta per il contrasto della criminalità sui treni, insospettiti dal modo particolarmente agitato di una passeggera, hanno provveduto ad  una serie controlli sulla soggetta onde fugare qualsiasi dubbio. La donna è stata quindi sottoposta ad una approfondita perquisizione, personale e sul bagaglio che portava con sé. 

La droga

Il nervosismo della passeggero era evidentemente dovuto al quantitativo di sostanza stupefacente che la donna stava trasportando: nelle valigie e all'interno della parrucca indossata c'erano infatti ben 69 ovuli dal peso di 857,40 grammi di cocaina e eroina. Ma non è tutto.

L'arresto

La donna, arrestata e trasportata all'ospedale di Udine, è stata successivamente sottoposta ad ulteriori esami radiologici che hanno confermato la presenza nell'intestino di altri 65 ovuli da lei ingeriti e successivamente espulsi. Il peso complessivo della sostanza illegalmente trasportata è quindi risultata essere pari a 1 chilo e 695 grammi. Al termine degli accertamenti di rito, la straniera è stata trasportata al carcere di Trieste.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento