Sequestrati cuccioli sulla A23, deperiti e disidratati

I cagnolini erano stati introdotti illegalmente nel nostro paese, privi delle prescrizioni sanitarie dovute. Tra di loro diversi Golden Retriever

Nuovo sequestro di cuccioli di cane in Friuli. Questa volta a intervenire sono stati gli agenti della Sottosezione della polstrada di Amaro, comandata dall’ispettore capo Sandro Bortolotti, intervenuti lungo l’autostrada A23 nel territorio del comune di Moggio Udinese.

IL SEQUESTRO. I poliziotti hanno sottoposto a sequestro penale 10 cuccioli di cane di varie razze, che hanno un’età media di 2 mesi, quindi non idonei all’importazione nel nostro Paese, privi di microchip e di tutti i documenti di accompagnamento necessari e validi per l’importazione. 

LE RAZZE. Tra i cuccioli ci sono diversi Golden Retriever. I cuccioli - come accade regolarmente in questi casi - erano deperiti e disidratati per il viaggio. Sono stati denunciati a piede libero, per maltrattamento, una cittadina argentina di 55 anni residente a Castelfranco Veneto (Treviso) e un cittadino slovacco di 40 anni. Il veicolo utilizzato per il trasposto è stato sequestrato, e i cuccioli sono stati affidati per le cure a dei volontari competenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta nelle acque gelide del canale per salvare il suo labrador, è la compagna di mister Gotti

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Camminano per strada rientrando in albergo e gli arriva un secchio di urina in testa

Torna su
UdineToday è in caricamento