rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Cronaca

Cuccioli sequestrati in casa, venduti con malattie e senza documenti

L'operazione in un'abitazione della zona collinare. I cagnolini provenivano dalla Slovacchia

Sequestro di cuccioli di varie razze  - tra cui bulldog francese e shiba inu  - in un’abitazione nella zona collinare della provincia di Udine. I cani, provenienti dalla Slovacchia e dall’età due mesi e mezzo circa, erano privi di vaccinazione antirabbica. Per introdurli nel nostro territorio sono state violate le norme europee sugli animali da compagnia.

Falsi messaggi

Gli indagati pubblicizzavano su internet la vendita dei piccoli, facendo intendere che fossero nati in casa e con regolare documentazione. La segnalazione che ha fatto smascherare il traffico illecito è partita da alcuni acquirenti e da dei veterinari che avevano visitato i cani, riscontrando diversi problemi di salute.

Come prendere i cuccioli

I cuccioli sono stati affidati all’Enpa di Udine, e alla fine dei protocolli sanitari previsti dalla legge potranno esser dati in affido a chi ne farà richiesta. L’operazione è stata messa a segno dal Noava del Corpo forestale regionale, in collaborazione con le stazioni forestali di Gorizia, Tarcento e Coseano e con la polizia locale di Majano, su delega della Procura della Repubblica di Udine. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuccioli sequestrati in casa, venduti con malattie e senza documenti

UdineToday è in caricamento