menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sentenza Mazzega, Zilli: "Rito abbreviato stride con le esigenze della giustizia"

Il commento a caldo dell'assessore regionale alle finanze Barbara Zilli, che tanto si è battuta nei mesi scorsi affinché la Regione Fvg si costituisse parte civile nel processo

“In questo giorno importante i brutti ricordi riemergono con più forza e il primo pensiero non può che andare alla famiglia di Nadia e a tutti gli amici che hanno condiviso da vicino le sofferenze dell’ultimo anno. Nessuna pena sarà mai sufficiente per compensare il male che l’assassino ha inflitto.” Lo ha affermato Barbara Zilli, commentando la notizia della condanna a trent’anni di reclusione di Francesco Mazzega, l’omicida reo confesso che il 31 luglio scorso ha tolto la vita alla giovane Nadia Orlando.

Omicidio Nadia Orlando, Mazzega condannato a 30 anni: le reazioni alla sentenza

“I magistrati del Tribunale di Udine hanno condannato al massimo della pena possibile, vista l’applicazione obbligata del rito abbreviato anche per i casi di omicidio. Una norma – continua Zilli – che stride evidentemente con le esigenze della giustizia. A prescindere dall’esito giudiziario, non resta che augurarci che Nadia possa finalmente riposare in pace.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento