Udine: il seminario conclusivo del progetto Imprenderò

Imprenderò nella sua ultima edizione ha accompagnato 110 aziende nella fase di passaggio e 240 progetti di nuova impresa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Presso la Sala Valduga della CCIAA di Udine si è tenuto il primo dei due seminari di presentazione dei risultati finali del progetto Imprenderò, programma promosso e finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia, Assessorato al lavoro, formazione, commercio e pari opportunità.

L'evento è stato aperto con i saluti di Giorgio Colutta, Presidente dell'Azienda Speciale Ricerca e Formazione della CCIAA di Udine, e Daniele Macorig, Assessore al Lavoro della Provincia di Udine. I lavori sono quindi stati introdotti da Angela Brandi, Assessore Regionale al Lavoro, Formazione, Commercio e Pari Opportunità.

Il seminario ha trattato con particolare rilevanza il tema della continuità d'impresa e del passaggio generazionale, invitando nella prima fase dell'incontro una decina di utenti che hanno seguito nell'ambito di Imprenderò un percorso di consulenza individuale finalizzato all'elaborazione di un piano per il rafforzamento dell'impresa di famiglia o dell'azienda da rilevare.

La seconda parte del convegno è stata aperta da ANTONIO PAOLO, coautore insieme con Giampiero Cito del volume Mad in Italy - Quindici consigli per fare business in Italia nonostante l'Italia, recentemente uscito in libreria, dedicato a chi si vuole lanciare "nell'impresa di aprire un'impresa". Questo intervento ha dato l'avvio al dibattito finale, al quale hanno partecipato Giancarlo Lauto, ricercatore dell'Università degli Studi di Udine, Stefano Medici, Presidente O.G.G.I. PN, Denis Andrian, Presidente Gruppo Giovani Confcommercio Regionale, Marco Scodellaro, Presidente Gruppo Giovani Confartigianato Pordenone, Luca Colussi, Consigliere Gruppo Giovani Confartigianato Udine, Michele Bressan, Presidente Gruppo Giovani Imprenditori API, Michele Popolani, esperto di imprese familiari e Toni Brunello, Studio Centro Veneto.

Il dibattito finale si è svolto sullo stile dei tweet del social network Twitter e i partecipanti alla tavola rotonda, coordinati dal moderatore Ferdinando Azzariti, ha fornito una propria idea e un proprio suggerimento, quali istanze per il decisore pubblico, al fine di dare un aiuto concreto nel rendere la regione Friuli Venezia Giulia un luogo maggiormente attrattivo per nuove imprese e per fare business.

 

ALCUNI DATI DEL PROGETTO IMPRENDERO'

Pochi dati, utili comunque a dare il segno dell'importanza assunta dal progetto Imprenderò e dai servizi che esso offre ai giovani, alle donne, ai lavoratori in cassa integrazione, ai disoccupati che vedono l'autoimpreditorialità come opportunità in un momento difficile per i singoli e per l'economia della regione.

 

  • 365 progetti d'impresa (completati a oggi 315 progetti di impresa, 50 in lavorazione)
  • Oltre 500 nuovi imprenditori (tra i "nuovi imprenditori" annoveriamo quanti, attraverso l'acquisizione di una impresa, o l'avvio di una startup- tradizionale o innovativa che sia - hanno deciso di mettersi in proprio creando così il proprio posto di lavoro. Includiamo in questa tipologia anche i 40 protagonisti della funzione 1, impegnati in un progetto di passaggio generazionale)
  • Oltre 600 nuovi posti di lavoro previsti nelle start-up
  • Investimenti previsti nel primo triennio: 55 milioni di euro
  • Giro d'affari (ricavi) previsto nei primi tre anni di vita delle imprese: oltre 660 milioni di euro
  • Sono inoltre stati realizzati:
    • 31 eventi informativi e di sensibilizzazione
    • 22 corsi di formazione imprenditoriale per creazione e gestione di nuova impresa
    • 85 seminari di formazione specifica per imprenditori e loro collaboratori
    • Oltre 270 seminari su temi di attualità
    • 1.400 ore di counseling e orientamento individuale
    • Oltre 4.100 ore di consulenza professionale individuale
Torna su
UdineToday è in caricamento