Cronaca San Rocco / Via Sabbadini

Seganti e il caso 'Rtl': chiesta la condanna a un anno di reclusione

La Regione Friuli Venezia Giulia e l'agenzia regionale TurismoFvg si sono costituite parte civile. Lunedì si andrà a sentenza. La stessa condanna è stata chiesta anche per Massimo Lombardo di Alan Normann Comunicazioni e Valentina Visintin, caposegreteria di Seganti

Federica Seganti

Il pubblico ministero Marco Panzeri della Procura della Repubblica di Udine ha chiesto ieri la condanna a un anno di reclusione per l'ex assessore regionale al turismo Federica Seganti, nell'ambito dell'inchiesta avviata in merito a un appalto pubblicitario a una radio privata - nello specifico Rtl 102.5 - nel 2011, all'udienza svolta con rito abbreviato.

Nella sua requisitoria, il magistrato ha ipotizzato a carico dell'ex assessore il reato di abuso d'ufficio. Uguale condanna è stata chiesta anche per Massimo Lombardo, amministratore dell'agenzia Alan Normann Comunicazioni, e Valentina Visintin, caposegreteria di Seganti. Il pm ha invece chiesto il rinvio a giudizio per Andrea Di Giovanni, all'epoca dei fatti direttore generale dell'agenzia regionale TurismoFvg, il quale non aveva optato per il rito abbreviato.

L'udienza è stata aggiornata a lunedì 17 marzo, quando è stata prevista la sentenza. La Regione Friuli Venezia Giulia e l'agenzia regionale TurismoFvg si sono costituite parte civile. L'avvocato della difesa, Luca Ponti, ha ribadito che per il genere di appalto oggetto del procedimento non è previsto obbligo di gara.

L'appalto riguardava un contratto da 340 mila euro per la realizzazione di un programma radiofonico a scopo promozionale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seganti e il caso 'Rtl': chiesta la condanna a un anno di reclusione

UdineToday è in caricamento