Scomparsa di Giulio Regeni, centinaia di 'tweet' per ritrovarlo

Messaggi da tutto il mondo da parte di amici e non per ritrovare il ricercatore friulano di cui non si hanno notizie dallo scorso 25 gennaio

Sono centinaia i "tweet" lanciati in rete per ritrovare Giulio Regeni: amici, conoscenti ma anche semplici cittadini italiani e non si stanno mobilitando con l'hastagh #whereisgiulio su cui, nelle ultime ore, è associata un'immagine che cerca di fornire indicazioni più precise sugli ultimi spostamenti del ricercatore di Fiumicello.

Regeni, infatti, attorno alle 20, si sarebbe trovato alla stazione della metropolitana di Behoos a Midan Babellouk. Del giovane non si hanno più notizie dal 25 gennaio e le autorità si stanno muovendo per cercarlo. La vicenda ha assunto un interesse internazionale, a tal punto che molti media stranieri, in particolare quelli inglesi, ne stanno parlando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scommessa di Alessandro: un'osteria nel cuore di Udine dove bere meno e meglio

  • Denudati e perquisiti al gelo: l'incubo durante il tour europeo di due musicisti friulani

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

  • "Continuate a cenare tranquilli, noi vi rapiniamo casa"

  • Ultrà friulano aggredisce supporter della squadra avversaria e scappa

  • Incidente mortale a Faedis, la vittima è il 56enne Michele Cabas

Torna su
UdineToday è in caricamento