Mancato rinnovo ai metalmeccanici, sciopero in arrivo

I sindacati di categoria annunciano una mobilitazione delle tute blu per il 18 luglio

Il recente sciopero delle tute blu

Il mancato rinnovo del contratto nazionale di lavoro dell’Industria metalmeccanica, per l’incidenza che il settore ha nella provincia di Udine, sta producendo disagi e tensioni difficili da contenere secondo i sindacati di categoria. La scelta di Federmeccanica di negare aumenti salariali al 95% degli addetti - in base a quanto comunicano le rappresentanze - , snatura il contratto nazionale, compromette la qualità della contrattazione di secondo livello, aziendale e territoriale e, soprattutto, contribuisce a cancellare ogni ipotesi di crescita e di sviluppo legata al lavoro e alla produzione, in un contesto generale già carico di problemi.

Fim, Fiom e Uilm, invece, rivendicano i 2 livelli di contrattazione, con un rilancio di quella di secondo livello, aziendale e territoriale estesa a tutte le aziende, anche a quelle di piccole dimensioni; con un ruolo primario del CCNL, a garantire il potere d’acquisto del salario e la normativa per tutto il settore metalmeccanico. Nei primi sei mesi del 2016 nella provincia di Udine sono fallite 40 aziende che si aggiungono allo oltre 100 aziende saltate nel 2015

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FIM FIOM e UILM, credono che per cogliere i timidissimi segnali di ripresa, si debba partire, proprio dal contratto nazionale.
Le posizioni oltranziste di Federmeccanica, vanno battute, per dare una prospettiva di modernità e di sviluppo, al sistema industriale italiano. Per questo, le segreterie di Fim Fiom Uilm della provincia di Udine, hanno ritenuto utile indire un attivo pubblico dei delegati, il 18 luglio 2016 dalle ore 9,30 alle ore 12,30 in Piazzetta del Lionello a Udine, chiedendo alle forze politiche e sociali di partecipare all’iniziativa, esprimendo le loro riflessioni e i loro contributi con la volontà di creare condizioni di maturità e di buon senso, necessari alla definizione di mediazioni giuste e utili a tutti  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • No a euro, 5G e mascherine, i gilet arancioni in piazza con il loro leader Gigi Nardini

Torna su
UdineToday è in caricamento