Cronaca

Banchettano a base di alcol e pizza, poi scappano senza pulire

L'episodio di inciviltà è avvenuto ieri notte a Feletto Umberto, nella piazza principale del paese

Vetri per terra, avanzi, cartoni, borse e immondizia varia. E' l'amara sorpresa che una residente ha trovato questa mattina a Feletto Umberto, all'interno del centralissimo parco di villa Feruglio “Tinin”, posto a lato della chiesa del paese. Un gruppo di persone, presumibilmente dei ragazzi, ha trascorso la serata a bere, mangiare e chiacchierare fino a notte fonda, approfittando del nuovo tavolo in legno installato nell'area verde da pochissimi giorni su iniziativa dell'amministrazione comunale. A fine serata, però, i giovani sono andati via senza ripulire né il pavimento né il tavolo dall'enorme quantità di rifiuti creati stando insieme. Inevitabile lo sdegno del sindaco di Tavagnacco, Gianluca Maiarelli: "Ringraziamo i poco educati ragazzi (o adulti) che ieri, dopo una festicciola, hanno lasciato in queste condizioni un'area del parco di Villa Tinin. Ringrazio anche la gentile e sensibile cittadina che questa mattina ci ha segnalato questa vergogna". 

Ricordiamo ai protagonisti di questo scempio che la storica villa, del XVI secolo, fu donata insieme al suo immenso parco nel 1951 dall'ex parroco di Feletto Umberto, don Nicolò Rossi, affinché diventasse il luogo di educazione civile e religiosa dei giovani del paese. 

Parco Tavagnacco2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banchettano a base di alcol e pizza, poi scappano senza pulire

UdineToday è in caricamento