menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pierenrico Scalettaris e via Mercatovecchio

Pierenrico Scalettaris e via Mercatovecchio

Mercatovecchio, Scalettaris: «Persa l'ennesima occasione»

L'ex assessore ai lavori pubblici interviene sulla sentenza del Tar che ha messo fine alla vicenda e manifesta le sue perplessità: «Fra qualche anno saremo ancora qui a discutere su che destino dare alla via»

«Prendiamo atto con rispetto della sentenza del Tar che, respingendo decine di motivi di ricorso, ha accolto un vizio di istruttoria. Immagino che l’attuale Giunta non riterrà di proporre appello e quindi possiamo dire che finalmente si conclude una vicenda amministrativa e giudiziaria piena di incognite e di intoppi e che si è trascinata per troppo tempo». Il commento arriva da Pierenrico Scalettaris, consigliere comunale del Pd e profondo conoscitore della questione visto il suo ruolo di assessore ai lavori pubblici nella passata amministrazione. 

Tutti esperti

«La nuova Giunta - prosegue Scalettaris - potrà così essere più libera nel fare le scelte che ritiene. Scelte che peraltro ancora nessuno conosce, visto che in campagna elettorale tutti si sono scoperti esperti di pietra piasentina, ma a nessuno è ancora dato sapere se il centrodestra vorrà comunque pedonalizzare la via o al contrario vorrà cedere alle antistoriche idee di alcuni commercianti che restano convinti che qualche tubo di scappamento delle auto in più porterà una nuova vitalità in Mercatovecchio».

I presentimenti

«Io ho purtroppo l’impressione - commenta l’ex assessore - che il risultato finale è che si sia persa l’ennesima occasione e che fra qualche anno saremo ancora qui a parlare di quale destino dare alla via».

Le urgenze

«È in ogni caso urgente intervenire sulla fognatura e sui sottoservizi - specifica - e spero che la Giunta darà priorità a un intervento non più rinviabile, a prescindere dal tipo di materiale di copertura che sceglieranno di concerto con la Soprintendenza. Dall’opposizione - conclude - vigileremo affinché questo avvenga e insisteremo perché si dia al centro di Udine un volto a misura di pedone e ciclista come in ogni città europea degna di questo nome e di questo secolo».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento