Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Scala la montagna ma non riesce a scendere, lo recuperano i soccorsi

Un uomo del 1958 è rimasto bloccato mentre si calava. Necessario il supporto dell'elicottero

Un uomo classe 1958,  residente nel pordenonese, è stato costretto a richiedere l'aiuto dei soccorritori durante la discesa da una cima senza nome in Val Ferron, nelle prealpi di Claut. L'uomo stava rientrando da un'esplorazione lungo lo spigolo Veronica, un luogo selvaggio e ricoperto di mughi, calandosi in corda doppia lungo l'itinerario di salita ma, dopo un certo numero di calate, si è ritrovato in perpendicolare su un salto di rocce imprevisto, distante dal percorso seguito in salita, e che non era sicuro di superare con la corda rimasta a disposizione. La sua alternativa sarebbe stata risalire la corda e riprovare a calarsi, ma era una opzione lunga e probabilmente non risolutoria. Sul posto è stato inviato in suo aiuto l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore che ha caricato a bordo anche un tecnico della stazione Valcellina del Soccorso alpino e speleologico. L'uomo è stato individuato con le coordinate fornite dal servizio di georeferenziazione SMS Locator: si trovava a quota 1250 metri ed effettivamente era sopra uno strapiombo complesso da superare. All'arrivo dei soccorritori si è fatto trovare già pronto ed è stato recuperato dal tecnico di elisoccorso con una verricellata di una trentina di metri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scala la montagna ma non riesce a scendere, lo recuperano i soccorsi

UdineToday è in caricamento