Savorgnano contro l'antenna della telefonia mobile: strada bloccata

L'iniziativa di alcuni abitanti della frazione di Povoletto ha avuto poca fortuna, visto che i mezzi sono stati fatti spostare e i lavori sono iniziati. Sul posto Polizia e Carabinieri

Tre auto posizionate di traverso, in una strada privata. È l'atto dimostrativo attuato questa mattina da alcuni residenti di Savorgnano al Torre, frazione di Povoletto, che da tempo protestano contro l'installazione di un'antenna telefonica e ne chiedono lo spostamento in una zona più lontana dalle case. Per opporsi alla posa è sorto anche un comitato, che contesta la sproporzione dell’antenna, considerata invasiva vista la vicinanza con le case (la prima a soli 20 metri di distanza) e il comportamento dell’amministrazione, che non sarebbe stata sufficientemente chiara sulla vicenda in questione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA PROTESTA. Stamattina la protesta di alcuni residenti. È successo intorno alle otto, quando sul posto era previsto l'arrivo dei camion per installare l'impianto. Le auto sono state poi spostate e i lavori sono iniziati regolarmente mentre una decina di cittadini si sono fermati in zona ad assistere alle operazioni in segno di protesta. Sul posto per verificare la situazione sono intervenuti Polizia e Carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio mascherina: non sarà più un obbligo né all'aperto e né al chiuso

  • Addio mascherina, è ufficiale: via libera anche a cinema e sagre

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • Schianto mortale in Carnia, perde la vita un motociclista

  • Vacanze estive: dove possono andare friulani e italiani nell'estate 2020

  • Carlo Cracco stringe una collaborazione con un'azienda friulana

Torna su
UdineToday è in caricamento